Untitled-1

Grillo

Le caratteristiche del Grillo


Questo vitigno autoctono della Sicilia occidentale si caratterizza per una particolare nota di delicatezza e freschezza che lo rende uno dei migliori vini bianchi dell'isola. Grazie a un clima caldo e la terra argillosa, condizioni ideali per la produzione di questo vitigno, molto usato anche per la produzione del Marsale (insieme al Catarratto, Damaschino e Inzolia). Al naso, il vino Grillo doc ha una delicata acidità, una lunga persistenza e una vasta gamma di note organolettiche, tra cui sentori di frutta esotica, frutta bianca e gialla, nuance di frutta tropicale come il mango e il gelsomino. All’occhio il Grillo migliore si presenta con riflessi dorati o verdognoli. Il segreto della sua produzione consiste nella lavorazione in vasche di acciaio a temperatura controllata, che consente di mantenere inalterate le sue caratteristiche organolettiche. Inoltre, la fermentazione avviene con lieviti indigeni e il delicato affinamento in acciaio rende questo vino unico nel suo genere.  Pare che a creare questo vitigno tutto siciliano fu il barone Antonio Mendola di Favara, che ottenne il vitigno Grillo incrociando il Catarratto con il Moscato di Alessandria (lo Zibibbo). Il nuovo vitigno prese piede grazie alla sua vigorosità, aiutando l’isola a riprendere la produzione vinicola in seguito ai danni della fillossera.


Il Sicilia DOC Grillo


Questa denominazione fa parte della Sicilia DOC ed è, come suggerisce il nome stesso, il principale vino prodotto a partire dal vitigno Grillo (la quantità minima per ottenere la denominazione è 85% di uva Grillo). Vinificato in chiave moderna in purezza da diverse cantine su tutto il territorio: Firriato, Duca di Salaparuta, Tasca d'Almerita, Rallo. Le sue caratteristiche dipendono dal terroir in cui crescono le viti, ma in generale, il "Sicilia Grillo DOC" ha un colore giallo paglierino intenso con riflessi verdastri. Al naso è aromatico e floreale, con note di fiori bianchi, agrumi e frutta esotica. Il palato è fresco, sapido e persistente, con un gusto fruttato che richiama l'ananas, la pesca e il limone. A volte può presentare anche sfumature di spezie e vegetali. Il "Sicilia DOC Grillo" è spesso apprezzato per la sua versatilità: grazie alla sua freschezza e acidità, si abbina bene a piatti a base di pesce, come ostriche, gamberetti e spaghetti alle vongole, ma anche a piatti leggeri a base di verdure o formaggi freschi.

Vino Grillo prezzo


Il prezzo del vino grillo può variare considerevolmente in base a diversi fattori. Innanzitutto, la fama della cantina produttrice può incidere notevolmente sul costo della bottiglia. La durata della fase di affinamento è un altro fattore che incide sul prezzo del vino grillo. Maggiore è la durata della maturazione, maggiore sarà il costo della bottiglia. L'uso di lieviti indigeni e l'adozione di pratiche di agricoltura biologica sono altri fattori che possono anche influire sul prezzo del vino.

Vino Grillo abbinamenti e consigli di degustazione


Il Grillo doc è un vino bianco ideale per accompagnare i piatti di pesce e in particolare i crostacei e i molluschi marinati. Il loro sapore intenso, in accordo con la delicata acidità del Grillo, esalta le note di frutta esotica e la persistenza aromatica di questo vino. Inoltre, il Grillo si sposa perfettamente con i piatti a base di frutti di mare, creando un perfetto equilibrio tra il sapore del piatto e le caratteristiche organolettiche del vino. Oltre ai frutti di mare, il Grillo si abbina bene anche con i formaggi freschi e le carni bianche, offrendo un'esperienza di gusto unica e indimenticabile. Ecco perché il Grillo della storica cantina Tasca d'Almerita rappresenta uno dei migliori vini da abbinare alle pietanze a base di pesce. Per chi vuole apprezzare al meglio i sentori di mango, gelsomino e la notevole lunga persistenza in bocca del Grillo, è consigliato degustarlo a una temperatura tra i 10°C e i 12°C.  

You viewed of 45 products

Show more

Loading...
|