Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Tenuta del Travale


“Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio: coltivati in Calabria, con amore”: è questa la frase con cui alla Tenuta del Travale amano presentarsi e presentare la loro realtà vitivinicola.
A pochi chilometri da Cosenza, sui pendii delle colline del comune di Rovito, per l’appunto in via Travale, incontriamo l’omonima Tenuta del Travale, che sorge su un territorio da secoli vocato per la vitivinicoltura.
Nata nell’ultimo decennio del secolo scorso, esattamente nel 1993, l’azienda ha visto il proprio parco vitato rinnovato in toto nel 2007, allor quando l’antico vigneto è stato completamente espiantato per far posto a due ettari esposti su versanti opposti, terrazzati e reimpiantati con le varietà di nerello mascalese per l’80% e di nerello cappuccio per il restante 20%, storicamente entrambi conosciuti come vitigni autoctoni siciliani, ma in realtà originari proprio del territorio calabrese, quali cugini dell’altrettanto autoctono gaglioppo.
A un’altitudine di circa cinquecento metri sul livello del mare, grazie alla contenuta estensione dei filari, ogni pratica agronomica adottata in vigna è scrupolosa e attenta, volta a rispettare l’ambiente, la natura, la biodiversità e l’ecosistema, e soprattutto finalizzata a prediligere la qualità dei grappoli piuttosto che la quantità.
In cantina, l’obbiettivo principale non è molto diverso da quello rispettato nel vigneto, per cui i più alti standard sono costantemente perseguiti, e sotto la sapiente guida enologica di Emiliano Falsini le uve sono lavorate in maniera meticolosa e rigorosa, così da arrivare a esprimere al meglio tutte le peculiarità che il territorio e la stagione hanno saputo esprimere nelle uve.
È in questa maniera che prendono vita le etichette della Tenuta del Travale, dietro le quali si nascondono vini che ripercorrono le tradizioni più storiche dell’enologia calabrese. Vini figli di un profondo e incondizionato amore per le proprie terre e per le proprie vigne, e frutto di una altrettanto incondizionata passione per il proprio lavoro.