Untitled-1

Kellerei Kurtatsch


Kellerei Kurtatsch dimostra come si possa avere massima attenzione ai dettagli anche quando i numeri di bottiglie diventano importanti.

La tenuta Freienfeld, che fu costruita nel centro del paese di Cortaccia al centro del paese, costituì la sede della cantina dal 1900, anno di fondazione, fino al 1923 quando risultò evidente che gli spazi erano insufficienti e venne pertanto costruita l’attuale sede cantina sulla Strada del Vino. Proprio il nome “Freienfeld” è stato dato al vino più pregiato della Cantina Cortaccia, un cabernet sauvignon dai vigneti più vecchi e prodotto unicamente nelle annate migliori.
A sottolineare la memoria storica nella cantina della tenuta è oggi presente l’archivio enologico ed è il luogo dove vengono organizzate le degustazioni esclusive.

190 è il numero chiave, che corrisponde sia al numero di soci che al numero di ettari vitati, tutti nello stesso comune da cui la cantina Kurtatsch prende il nome.
In italiano si chiama Cortaccia questa zona intorno all'omonimo paese, con vigneti che spaziano tra i 290 ed i 900 metri di altezza nella calda zona di Brentntal e nella frazione di Corona.

Questa grande varietà altimetrica è un elemento singolare nel Sud Tirolo e determina la grande varietà che l’azienda è in grado di offrire. Il terreno è caratterizzato da una straordinaria varietà di strati e con le esposizioni più diverse in modo che ogni vitigno possa trovare le condizioni ad esso più ideali di crescita.
Proprio per questo ogni singola etichetta è contraddistinta da un proprio terroir che ne rappresenta tutte le caratteristiche naturali.
Kurtatsch infatti è una delle cantine sociali più vecchie e più piccole della provincia, pur avendo molti soci che ne garantiscono qualità, varietà e attenzione per ogni singola parcella.

Le parole dell’enologo Othmar Donà esprimono appieno la filosofia della Cantina Kurtatsch: “Nostro Terroir unico, un lavoro preciso in vigna, e lasciar sviluppare la personalità del vino.“