Untitled-1

Florita


Haiti non finisce mai di sorprenderci; la sua ricchezza, infatti, in termini di fiori, radici, cortecce e spezie è unica in tutti i Caraibi.
La gamma dei Florita Bitter, facendo leva su tale abbondanza, punta proprio a dar voce, con cinque Amer Traditionnel Haïtienne e un Sirop, al carattere più naturale e autentico del territorio haitiano. I Florita, Bitter unici e artigianali, prendono il nome dall'iconico Hotel Florita, situato a Jacmel (Haiti), costruito alla fine del 19° Secolo e diventato uno dei simboli del Rum Artigianale Caraibico. Perfetti per la miscelazione, i Florita Bitter danno all'avventore la possibilità di provare una grande varietà di ingredienti autoctoni e ricette tradizionali. Nel catalogo Florita troviamo, per esempio, il Bitter Amande-Pays, il Bitter Dandelion e il Bitter Pete Panno.
Il primo è prodotto a partire dai frutti della Terminalia Catappa - detta anche Amande-Pays -; si tratta di una pianta che vive sulle spiagge tropicali, il cui nocciolo, carbonizzato, è anche il vero ingrediente dei tatuaggi sacri polinesiani. Piacevolmente intenso, dona un caratteristico tono agrodolce ai cocktail.
Il Bitter Dandelion, invece, è, ad Haiti, un prodotto sicuramente tradizionale; ottenuto a partire da una varietà tropicale del tarassaco, comunemente detta ""dente di leone"", è segnato da sentori floreali e chiude su toni di arancia candita e caramello. Il Pete Panno, infine, storicamente utilizzato nella medicina tradizionale haitiana, è prodotto a partire da zenzero, chiodi di garofano e altri ingredienti autoctoni come Bois Cochon (Tetagastris balsamifera) e foglie di Malaguette (Pimenta officinalis); è da scegliere se si vuole dare un tocco, speziato e creativo, ai cocktail.