Untitled-1

Fabrizio Dionisio


"“Mi piace creare, ogni anno, autentici flaconi di territorio, mettere in bottiglia una fedele e sincera espressione di quel millesimo, un vino che sappia raccontare, a chi vorrà berlo, la pioggia d’autunno, il gelo invernale, le calde giornate e le fresche notti d’estate, i colori, i suoni e i profumi di quella specifica annata, con le sue uniche, irripetibili caratteristiche. Così nasce, nei nostri vigneti, come la natura ce lo affida, il nostro Syrah di Cortona”: sono queste le parole - riportate alla lettera - di Fabrizio Dionisio, proprietario dell’omonima azienda vitivinicola, nata agli inizi degli anni 2000 e oggi attiva nella produzione di vini di alta qualità.
L’inizio di tutto, però, è da far risalire agli anni ’70, quando Sergio Dionisio, padre dello stesso Fabrizio, acquistò una piccola azienda agricola di sette ettari, situata in Toscana, nel territorio del comune di Cortona, esattamente in località “il Castagno”.
Sin dagli esordi il desiderio è stato quello di arrivare a creare una realtà che sapesse rispondere alla vocazione del territorio, rispettando al massimo l’ambiente, la natura, l’ecosistema e la biodiversità, e nel 1992, al primo appezzamento si sono aggiunte ulteriori proprietà, situate in località “Poggio del Sole”, così che l’azienda, con i suoi 15 ettari vitati complessivi, ha assunto le dimensioni che oggi conosciamo.
Tra i filari, le vecchie piante di sangiovese e trebbiano sono state nel tempo sostituite, puntando di contro sulla varietà del syrah, che a Cortona ha trovato un habitat natura ideale, come se queste terre fossero una seconda Valle del Rodano.
Impostata sin da subito nel rispetto delle norme del biologico, l’azienda di Fabrizio Dionisio si è dal principio impegnata nel cercare di coniugare alla perfezione le moderne tecnologie con le lavorazioni meccaniche e con le più antiche e radicate tradizioni locali.
Lavorando con semplicità, con cura e con chiarezza d’intenti, tanto in vigna quanto in cantina, si arrivano così a produrre etichette mai omologate, tipiche e varietali, dalla chiara matrice territoriale. Dal “Cuculaia” al “Castagnino”, passando per il “Rosa del Castagno” fino ad arrivare a “Il Castagno”, sono tutti vini, quelli di Fabrizio Dionisio, davvero fatti col cuore.
"