Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Domaine Rousset-Peyraguey


Il Domaine Rousset-Peyraguey si trova a pochi chilometri da Bordeaux, all'interno della denominazione Sauternes; quest'ultima, sicuramente una delle più iconiche, vanta una superficie di circa 2000 ettari e ben oltre 160 produttori. La denominazione comprende cinque comuni, Fargues, Preignac, Bommes, Barsac e Sauternes e la fortuna dei vigneti che ne fanno parte sembra derivare dal fiume Ciron, affluente della Garonna, responsabile di quella umidità mattutina, poi spazzata via dal calore pomeridiano, che favorisce lo sviluppo nobile della Botritys Cinerea, altrimenti devastante. Il suolo inoltre, argilloso-calcareo, combinato con ciottoli alluvionali, favorisce la crescita di varietà fortemente peculiari, di carattere e di qualità fine. Gli antenati di Alain Dejean, attuale proprietario della tenuta Rousset-Peyraguey, posseggono terre in questa zona da oltre 7 generazioni; oggi, il Domaine si estende su 14 ettari divisi in 58 differenti parcelle e si basa, esclusivamente, su una agricoltura di tipo biodinamico. Alain infatti, a partire dai varietali tradizionalmente usati per il Sauternes, quindi sémillon, muscadelle e sauvignon, produce vini totalmente naturali, senza aggiunta di additivi, inclusi i solfiti, e senza condurre processi di filtrazione; per questa ragione, dal 2010, Alain ha abbandonato volontariamente l'uso della denominazione Sauternes sulle sue etichette, dal momento che la stessa richiede, invece, l'utilizzo di tutte queste tecniche. I vini di Alain, prodotti a seguito di vendemmie tardive, selezione manuale, in più fasi, delle uve, vinificazione non interventista e senza l'aggiunta di lieviti o enzimi, invecchiano generalmente in botti di rovere di acacia dai 4 ai 6 anni; si presentano, inoltre, profondi, segnati incredibilmente da freschezza e spessore, perfettamente in grado di competere, per qualità, con i più blasonati della denominazione e il fatto che siano Sauternes privi di solforosa, davvero unici quindi, li rende ben noti agli amatori e facilita la loro diffusione, oltre che in Francia, anche in molti altri paesi.