Untitled-1

ColleOnorato


ColleOnorato, al confine tra la provincia di Ancona e quella di Macerata, prende il nome dalla via in cui è nata Giulia, responsabile, oggi, dell'azienda agricola; sulla stessa via è, inoltre, da poco nata la nuova cantina per la vinificazione del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore e del Rosso Piceno. Giulia, laureata in Economia e Marketing nel sistema agro-industriale, è nata in mezzo alla natura: la sua famiglia, infatti, la terra ce l’ha nel DNA. Partiti da un carretto che girava per la città e vendeva castagne e prosciutti, si è arrivati, oggi, ad una giovane che, finiti gli studi, di grappoli e fermentazioni ne ha fatta una passione. Produrre vino è, per Giulia e la sua famiglia, un’arte, la capacità di creare orchestrazioni sensoriali che restituiscono esperienze intangibili e surreali, in linea con la realtà dell’oggi e i suoi repentini cambiamenti. ColleOnorato è, in definitiva, un'azienda di "visionari dallo spirito moderno e innovativo" - così amano definirsi - ove si lavora per trasformare il vino in qualcosa di inaspettato e meravigliosamente diverso, sulla spinta del desiderio di celebrare la tradizione artigianale riscoprendone, anche, l'attualità. Attualmente, a ColleOnorato, si producono tre diverse etichette: "La Giostra", "Prologo" e "Il Cortese". Nei primi due casi si tratta di Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore DOC, un bianco di estrema gradevolezza, segnato da sentori di frutti gialli, fiori di campo ed erbe selvatiche, luminoso, di carattere ed invitante; "Il Cortese", invece, è un Piceno DOC, dal colore vivissimo, deciso al naso e graffiante al palato, in grado di regalare un sorso pieno e piacevolissimo. Nell'azienda di ColleOnorato la qualità e la continua ricerca del massimo risultato sono, in definitiva, il presente che innesta nuova linfa alle radici, alla tradizione e alla terra.