Untitled-1

Château Romer du Hayot


L'azienda vinicola viene fondata nel XVII secolo dalla famiglia Montalier. Nel 1800 Ferdinand Auguste de Lur-Saluces sposa una discendente dei fondatori, Marie Thérèse Gabrielle de Montalier, che per un certo periodo divide le sue fortune con la nota famiglia del vino, i Lur-Saluces dello Château d’Yquem.
Nel 1855 la tenuta cambia il suo nome in Château Romer e viene classificata come Deuxième Grand Cru Classé. Nel 1881 i terreni vengono divisi in più lotti tramandati ai membri della famiglia Myre-Mory. Nel 1937 la maggior parte degli ex vigneti Château Romer vengono venduti a Xavier Dauglade e a Madame du Hayot, formando lo Château Romer du Hayot.
La parte della tenuta originale, rimasta sotto il nome di Château Romer, circa 5 ettari, viene venduta da Myre-Mory a Roger Farges nel 1911. Château Romer du Hayot ha oggi una superficie di 15 ettari con vigneti coltivati a sémillon (70%), sauvignon blanc (25%) e muscadelle (5%). Le bottiglie prodotte ogni anno sono circa 25 mila.