Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Château Rahoul


"La storia recente dello Château Rahoul, situato nel piccolo villaggio di Portets, è indissolubilmente legata a quella di una famiglia in particolare, i Dourthe.
Nel 1840 Pierre Dourthe, proprietario di una struttura alberghiera a Lit-et-Mixe, a sud di Bordeaux, decise di iniziare l’attività di mercante di vini, portata poi avanti dal figlio Jean. In seguito, nel 1929, Roger e André Dourthe, due fratelli esponenti della quarta generazione famigliare, comprarono lo Château Maucaillou, iniziando a porre le basi per quella che, nel corso dei decenni, si sarebbe venuta a configurare come una vera e propria espansione, a tratti quasi inarrestabile. Aumentando sempre di più il proprio sviluppo commerciale infatti, la Dourthe acquistò ben presto altre proprietà, come l’importante Château Belgrave, diventando nel 1987 la società più importante di tutta Bordeaux. Più recentemente, nel 2007 la Dourthe entra nel gruppo Thiénot Bordeaux-Champagnes, acquisendo così il controllo di tre ulteriori proprietà nel terroir bordolese, sino ad allora appartenute alla famiglia Thiénot: si tratta degli Château di Rahoul, Ricaud e Haut Gros Caillau.
In particolare lo Chateau Rahoul, le cui origini risalgano al 1646, quando il Cavaliere Guillaume Rahoul si occupò della sua costruzione, donandogli il proprio cognome, si sviluppa su una superficie di circa 42 ettari vitati, sparpagliati tra diversi terroir e località. Nei vigneti si coltivano principalmente vitigni a bacca rossa – merlot, cabernet sauvignon e petit verdot - affiancati da una piccola produzione di uve a bacca bianca, nello specifico sémillon, sauvignon blanc e sauvignon gris. Ogni vendemmia si producono tre vini, un bianco e due rossi, tutti espressione della AOC Graves, una delle più rappresentative del territorio circostante la città di Bordeaux.
Etichette interessanti, che, sorso dopo sorso, raccontano la storia enologica di una delle zone più rinomate di tutta la Francia, grazie alle proprie radici che dal passato traggono la forza per protrarsi verso il futuro.
"