Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Château Lagrange


"La zona circostante la favolosa città di Bordeaux rappresenta uno dei territori più importanti di tutta la Francia vitivinicola, diventato, nel corso dei secoli, famoso a livello mondiale per la produzione di vino. In particolare, in quella parte della regione identificabile con il Médoc, sull’estuario dei fiumi Garonne e Dordogne, si trova il piccolo villaggio di Saint-Julien.
Qui è ubicato lo Château Lagrange, una realtà produttiva che può vantare una tradizione che risale addirittura ai tempi dei Galli e dei Romani, ma che visse il periodo di massimo splendore alla fine del 1700, quando il Barone di Brane, già proprietario di Mouton, ne acquisì il possesso. Dal 1983 la proprietà è in mano al grande gruppo giapponese Suntory, che in questi decenni ha lavorato per riportare il marchio dello Château Lagrange in alto, investendo in tecnologia e in persone, inserendo nel team professionisti di assoluto livello.
Oggi la tenuta si estende per circa 180 ettari, dove 120 vengono destinati alla viticoltura, su un terreno dove ghiaia, sabbia e argilla si mescolano con percentuali diverse a seconda della singola parcella di terreno; si coltivano sia uve a bacca rossa - cabernet sauvignon, petit verdot, merlot - che bianca - sauvignon blanc, sauvignon gris e sèmillon -, e, tra tutte queste, è senza dubbio il cabernet sauvignon il vitigno che meglio si adatta alle caratteristiche del Médoc. In vigna e in cantina ogni operazione è condotta seguendo pratiche tradizionali, avendo come unico obiettivo il raggiungimento della perfezione.
Ogni anno si realizzano quattro etichette, dove a fianco del rinomato Grand Cru Classé, troviamo anche “Les Fiefs de Lagrange”, “Le Haut-Médoc de Lagrange” e un bianco, il “Les Arums de Lagrange”. Vini autentici e ben delineati in ogni più piccola sfumatura, stilisticamente eccellenti e apprezzati a livello internazionale dai più importanti critici di settore, in primis dal grande Robert Parker.
"