Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Château Gracia


"Se c’è un vero “vin de garage”, ecco allora che quel vino è quello prodotto dallo Château Gracia, che nel pittoresco borgo di Saint-Émilion, in spazi angusti che per essere raggiunti è necessario percorrere un vicolo altrettanto stretto, elabora le proprie etichette, forse più di ogni altra meritevoli di essere per l’appunto rinominate con l’emblematico appellativo di “vin de garage”.
Appartenente a Michel Gracia, imprenditore edile che ha lavorato per molte delle più importanti realtà vitivinicole del bordolese, la tenuta è stata fondata sul finire del secolo scorso, nel 1994 per la precisione, dopo che lo stesso Gracia acquistò un piccolo appezzamento vitato di un ettaro e mezzo.
Dopo aver esordito con la difficile vendemmia del 1997, Château Gracia sin dall’anno successivo ha iniziato a inanellare una serie di stagioni eccellenti, a partire proprio da quella del 1998.
Grazie a posteriori acquisizioni, la superfice vitata su cui al momento l’azienda può contare è di poco meno di tre ettari, impiantati per l’80% a merlot, per il 15% a cabernet franc e per il restante 5% vitati con cabernet sauvignon.
Su terreni ricchi di argilla e di calcare, le viti, che sfiorano l’età media di quarant’anni e toccano i 5.500 ceppi per ettaro, sono condotte secondo norme agronomiche che rispettano al massimo l’equilibrio della natura, della biodiversità e dell’ecosistema, cosicché quelle che si arrivano a raccogliere sono uve sane e schiette, ricche e concentrate in ogni più piccola sfumatura organolettica.
In cantina, dopo una rigida selezione dei grappoli, la fermentazione è svolta in piccole vasche di acciaio inossidabile, con macerazione sulle bucce di circa un mese, mentre l’invecchiamento viene eseguito in barrique di rovere francese.
Con poco più di 2mila bottiglie in media prodotte annualmente, è così che Château Gracia ci regala etichette dal carattere ben delineato, in grado di raccontare quello che il più bel lato di Saint-Émilion e di Bordeaux se si parla di vino. Bottiglie da non mancare.
"