Untitled-1

Cantina Boriassi


"Un secolo e quattro generazioni familiari: queste le basi della Cantina Boriassi, fondata per l’appunto agli inizi del 1900 per mano di Rosa e Antonio Galletti.
Lo scenario è quello dei Colli di Luni, per cui ci troviamo esattamente tra le Alpi Apuane, il Mar Ligure e l’Appennino, in una terra vocata da millenni alla produzione vitivinicola, nel corso dei secoli abitata da popoli e civiltà lontane che tutte immancabilmente si sono confrontate con la vite con il vino, a partire dagli etruschi passando per i romani.
In una natura fatta di profumi e di sapori, l’azienda agricola Boriassi si estende complessivamente su una superficie totale di otto ettari, dei quali tre al momento sono condotti a vigneto.
A un’altitudine di 150 metri sul livello del mare e sfruttando un’esposizione nord-sud, nonché godendo di un microclima particolarmente favorevole all’allevamento della vite, le piante sono condotte seguendo le norme dell’agricoltura biologica, per cui il terreno è lasciato inerbito, si pratica il sovescio, e tutte le scelte agronomiche sono adottate secondo quello che è il massimo rispetto di ambiente, ecosistema e biodiversità, cosicché quelle che si arrivano a raccogliere di vendemmia in vendemmia sono uve schiette, sane e pregiate, concentrate in ogni più piccola sfumatura organolettica.
In cantina, la filosofia perseguita non è molto distante da quella adottata tra i filari, e senza mai perdere di vista i più alti standard qualitativi, dalla fermentazione all’invecchiamento, dall’imbottigliamento all’affinamento, ogni passaggio produttivo viene portato avanti con attenzione e rigore, al fine di ottenere vini capaci di riassumere ed esaltare tutto quanto la stagione e il territorio sono stati in grado di plasmare nelle uve.
Ecco allora che abbiamo il Vermentino “Mezzaluna”, il Bianco “Linàro” e il Rosso “Levàda”, fino ad arrivare alle Grappe: sono tutte etichette, quelle che rimandano al nome della Cantina Boriassi, figlie di passione e di impegno, e in grado di parlare la lingua della migliore eccellenza enologica che i Colli di Luni siano in grado di esprimere. Vini eccellenti.
"