Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Badia di Morrona


"La famiglia Gaslini Alberti è una delle grandi famiglie del vino italiano, antesignana del salto di qualità del “prodotto vino”, che in Italia e in Toscana è avvenuto alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, quando gli stessi Gaslini Alberti erano già circa quarant’anni che, con lungimiranza e grande anticipo, avevano dato il via al cambio di passo, dal 1939 puntando sui massimi standard possibili nella produzione delle loro etichette di Badia di Morrona.
Vignaioli attivi anche in provincia di Asti, con l’azienda “Poderi dei Bricchi Astigiani” acquistata alla fine degli anni ‘90, i Gaslini Alberti danno avvio all’attività vitivinicola per l’appunto con l’acquisto di Badia di Morrona, tenuta estesa su una superficie di ben seicento ettari complessivi, situati nel territorio del comune di Terricciola, in provincia di Pisa.
I filari di proprietà aziendale, che coprono circa 110 ettari e ospitano prevalentemente viti di sangiovese, sono gestiti in maniera totalmente rispettosa di ambiente, ecosistema e biodiversità, e grazie a un’alta densità d’impianto nonché per merito anche di una specifica selezione clonale studiata in rapporto alla composizione dei terreni, si arrivano a raccogliere uve qualitativamente eccellenti, che in seguito ad attenti e accurati processi selettivi, diventano ancora ulteriormente pregiate.
In cantina, passione e professionalità vanno a braccetto proseguendo di pari passo, così come anche le antiche tradizioni si uniscono alle più moderne tecnologie enologiche, tutto quanto portato avanti nel segno dei massimi livelli qualitativi e nel segno del massimo rispetto della materia prima, per cui le uve vengono lavorate cercando di esaltare tutto quanto la stagione e il territorio hanno saputo plasmare nel frutto.
Il risultato di tutto ciò è dato da vini straordinari. Dal “Bianco della Badia” al “Rosso della Badia”, si passa al Vermentino “Felciaio”, al Bianco “La Suvera”, al Chianti “I Sodi del Paretaio”, al “Taneto” e al “Vigna Alta”, fino ad arrivare al “Caligiano” e al Vin Santo del Chianti: sono tutte bottiglie, quelle che rimandano al nome di Badia di Morrona, in grado di raccontare al sorso le più belle storie della Toscana e capaci di regalare senza mezzi termini emozioni vere e profonde.
"