Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Pravis


"Interpretare la natura per valorizzare un patrimonio fatto di fatiche, di continue sfide colturali, tra contrasti stagionali che si evolvono via via in piaceri che ti conciliano con la vita. Unici, inconfondibili, forse perché basati sulla semplicità delle cose”: è così che si presentano Domenico, Giovanni e Mario, le tre anime di Pravis, cantina che si trova non lontano dalle sponde settentrionali del Lago di Garda, in provincia di Trento. Un progetto che nasce oltre trent’anni fa grazie alla passione per il vino e ad un forte legame di amicizia: “Per noi vite e vita hanno davvero il medesimo significato. Perché mai abbiamo dubitato sull’importanza di lavorare in armonia con quanto ci circonda. Un paesaggio ritmato da montagne, bagnato da laghi, tra castelli medioevali e tanta ruralità. Baluardi di una coltura vitivinicola che si trasforma in cultura rurale”.
Tanti piccoli appezzamenti sparpagliati sul soleggiato versante collinare della montagna che separa Trento dal Basso Sarca, tra le Dolomiti di Brenta e il lago di Garda compongono le proprietà della cantina: qui le più tradizionali varietà trentine si affiancano ai vitigni cosiddetti internazionali senza mai perdere la ricerca ed il recupero di specie a rischio di estinzione, simboli di un’archeologia vitivinicola ancora tutta da scoprire. Filari inconfondibili, accuditi con rispetto nei vigneti del fondovalle rigoglioso, ma anche più su, fino alle quote più impervie, caratterizzano la tenuta Pravis; tra l’azzurro dei laghi del corollario del grande Garda e il cielo terso delle Dolomiti di Brenta, nelle vigne sperimentazione e tradizione marciano di pari passo, nella convinzione che per interpretare al meglio il futuro dell’enologia sia necessario custodire i saperi del passato.
All'interno di un paesaggio ritmato da montagne e bagnato da laghi, tra castelli medioevali e tanta ruralità, alla cantina Pravis si lavora, quindi, guidati dall'amore per la viticoltura e per l'enologia; amore trasmesso, oggi, anche alla seconda generazione, che è riuscita a creare un eccezionale legame tra tradizione ed innovazione, portando le radici trentine sempre nel cuore.