Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Casata Monfort


La storia della Cantina Monfort inizia nel lontano 1945 a Palù di Giovo, in Valle di Cembra, con un’attività prevalentemente commerciale di vendita di vini. Nel 1951, l’attività viene trasferita nella nuova sede di Lavis e nel 1965, con l’acquisto delle cantine di Palazzo Monfort, l’azienda si amplia in modo significativo.
Oggi, sotto il nome di “Cantine Monfort” prendono vita diverse linee di prodotti: “Casata Monfort”, Trento DOC e “Terre del Föhn”: tutti improntati sul territorio e sulle sue potenzialità.
L’attività della cantina è sempre stata volta al rispetto delle tradizioni del territorio e alla ricerca della qualità, con l’obiettivo di dar vita a un progetto di valorizzazione dei vitigni autoctoni: anche di quelli meno conosciuti, come san Lorenzo, wanderbara, veltliner e vernaza.
Le vigne si trovano in varie aree del territorio trentino, tutte in terroir particolarmente vocati, che permettono di creare vini d'eccellenza, come la Pianura Rotaliana, la Vallagarina, la Valle dell’Adige, la Val di Cembra e la Valsugana.
Nella Pianura Rotaliana il teroldego trova clima, esposizione e terreni originati da detriti alluvionali, perfetti per la sua coltivazione e per la sua massima espressione, garantendo nei vini Monfort la sua unicità.
Delle tre distinte linee di etichette, quella di “Casata Monfort” è la linea più pregiata ed elegante dell’intera produzione, e propone vini di grande personalità e territorialità, come lo spumante “Blanc de Sers”, Spumante Metodo Classico prodotto con uve valderbara, vernaza e nosiola; il “Blanc de Sers” Vigneti delle Dolomiti IGT, bianco che rientra in un progetto di recupero e vinificazioni di uve autoctone come valderbara, vernaza, veltiner, nosiola e altre.
Della linea Trento DOC fanno parte i classici Spumanti Metodo Classico “Monfort”, nelle versioni Brut, Rosè e Riserva Brut.
Le due etichette “Monfort” Trento DOC Rosè e Riserva, sono ottenute da uve chardonnay e pinot noir coltivate sulle colline di Trento e Pergine Valsugana, tra i 400 e i 600 metri, mentre il classico Brut nasce esclusivamente da uve chardonnay.