Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

La Staffa


L'azienda vitivinicola La Staffa sorge sulle colline di Staffolo, nella provincia di Ancona, in una zona storicamente vocata alla produzione del Verdicchio dei Castelli di Jesi. La sua fondazione risale al 2004, anno in cui la famiglia Baldi, acquistata a Staffolo una casa colonica con due ettari vitati, dà il via alla produzione vitivinicola. Oggi l'azienda si compone di circa dieci ettari, acquistati a piccoli passi, uno alla volta, ed è gestita da Riccardo Baldi. Classe 1990, con un passato da studente universitario, Riccardo è attualmente noto in zona come l'enfant prodige di Staffolo, il golden boy del Verdicchio dei Castelli di Jesi. Nonostante la giovane età, l'attuale erede della famiglia Baldi, ha saputo in questi anni mettere in pratica, saggiamente, l’esperienza acquisita a contatto con due produttori di riferimento del comprensorio: Lucio Canestrari, maestro dei migliori vini Verdicchio di Staffolo e Corrado Dottori, produttore di ispirazione naturale e poco interventista.
Seppur al centro della produzione de La Staffa vi sia il Verdicchio dei Castelli di Jesi, in versione Classico Superiore e Riserva, tutti i suoi vini, per struttura e corpo, sono indubbiamente destinati a grandi bevitori e testimoniano qualitativamente i risultati raggiunti in pochi anni, sia a livello nazionale che internazionale, da Riccardo Baldi; inoltre, terreni unici, ricchi di carbonato di calcio, donano ai vini una speciale matrice sapida che ogni anno diventa più marcata e definita.
La Staffa è una cantina in cui si respira forte l'amore per il vino e il rispetto autentico per la tradizione; con uno sguardo attento alla sostenibilità, le scelte agronomiche puntano al biodinamico, nelle vigne si lascia inerbito e, allo scopo di intervenire tempestivamente su eventuali problemi fitosanitari, si ricorre a rame e zolfo. Guidata da un giovane come Riccardo, ambizioso, preparato e sempre teso al miglioramento, l'azienda vitivinicola La Staffa non può che essere destinata a crescere ulteriormente.