Untitled-1

Domaine Des Sanzay


Il Domaine des Sanzay è gestito dalla medesima famiglia da ben 5 generazioni; Louis, trisnonno di Didier -attuale proprietario - ha fondato, infatti, il Domaine intorno al 1880 e gli hanno fatto, poi, seguito, nella gestione, Louis-Théophile e Maria, Ludovic e Hélene, Paul e Monique, e, infine, Didier e Céline.
Oggi il Domaine si estende su 28 ettari e la maggior parte della sua produzione fa capo alla denominazione Saumur; quest’ultima si trova nella splendida regione della Valle della Loira e regala ottimi vini - bianchi e rossi - a partire, rispettivamente, dallo chenin blanc e dal cabernet franc.
In un tale contesto, il Domaine des Sanzay alleva le sue viti nel rispetto del suolo e dell’equilibrio naturale; da oltre 15 anni sono, infatti, banditi i diserbanti e gli insetticidi e, inoltre, dal 2016 si seguono le pratiche dell’agricoltura biologica.
La vinificazione avviene, poi, in cantine di tufo, particolarmente adatte alla maturazione dei vini; quest’ultimi, sono frutto di fermentazioni spontanee e rivelano, fin dal primo assaggio, i tratti più distintivi del terroir natio.
Oltre ai vini bianchi e a quelli rossi, il Domaine produce anche due Brut, uno dei quali – il “400” – è dedicato proprio al fondatore Louis, e due Pet Nat, un Blanc e un Rosé.
I Brut sono in grado di regalare una piacevolissima esperienza gustativa, si possono scegliere per l’aperitivo o per accompagnare l’intero pasto, mentre i Pet Nat, perfetti per le spensierate serate estive, sono vivaci, briosi e divertenti ad ogni sorso.