Untitled-1

Domaine de la Borde

Julien Mareschal si occupa del Domaine de la Borde dal 2003 allorquando al termine di numerose esperienze da enologo in diverse zone della Francia decise di avviare un'azienda tutta sua. I cinque vigneti che gestisce personalmente a Pupillin, nello Jura, hanno circa trent'anni di età: la raccolta delle uve ploussard, trousseau, pinot nero, chardonnay e savagnin è rigorosamente manuale. Altrettanto rigoroso è il rispetto per il terroir, in piena filosofia biodinamica: i trattamenti fitosanitari sono ridotti al minimo e quelli che si praticano non prevedono l'uso di prodotti di sintesi chimica. Mareschal ha scelto per la conduzione dei vigneti un approccio naturale, che si traduce in vini di carattere e mai banali: la sua passione ed il suo lavoro hanno contribuito in modo determinante - nell'ultimo decennio - alla rinascita del movimento vitivinicolo nello Jura, messo in pericolo da logiche agricole poco lungimiranti, votate più al lucro che alla qualità. Nei vini del Domaine de la Borde, quindi, non c'è solo la tradizione, ma vi si può scorgere molto facilmente l'amore per il proprio territorio e la passione per le cose fatte bene.