Untitled-1

Brezza


A pochi passi dal centro storico del piccolo comune di Barolo, è dalla fine del XIX secolo - dal 1885 per la precisione - che l’azienda agricola Brezza possiede poco più di sedici ettari vitati, oggi attentamente condotti nel pieno rispetto dell’equilibrio di ambiente, natura ed ecosistema, al fine di mantenere sani e fertili piante e terreni. Fondata da Giacomo Brezza, che insieme al padre Antonio ha iniziato a imbottigliare vino nel lontano 1910, la cantina è attualmente gestita da Enzo Brezza, appartenente alla quarta generazione familiare. Lavorando esclusivamente uve di proprietà, l’azienda riesce ad avere una produzione che si aggira sulle 80mila bottiglie annue, le quali nascono da lunghe macerazioni e da pluriennali invecchiamenti. Tra i filari, le cure sono maniacali e meticolose, le potature sono opportune come accurati sono i diradamenti, viene adoperato il compostaggio e si fa ricorso al sovescio, e i mezzi meccanici sono utilizzati oculatamente, scegliendo macchinari leggeri e riducendone al massimo l’utilizzo, così da ridurre anche il consumo di carburante. Durante la vendemmia le uve sono raccolte solo al raggiungimento del giusto grado di maturità. In cantina, senza mai perdere di vista tradizioni e tipicità, vengono impiegate le più moderne attrezzature enologiche, usate pragmaticamente, senza ideologismi né tabù. I vini non vengono mai filtrati né chiarificati, le temperature sono costantemente controllate durante la fermentazione, e l’invecchiamento è eseguito in grandi botti di rovere di Slavonia, costruite con le doghe piegate a fuoco ma non tostate. Nascono in questa maniera etichette eccellenti, prodotte sempre nel pieno rispetto di un territorio che è solito regalare grandi doni enologicamente parlando. Doni che diventano davvero importanti se si parla dei vini etichettati “Brezza”: dal Barolo Sarmassa al Barolo Cannubi, dal Barolo Castellero al Nebbiolo d’Alba, passando per la Barbera, il Dolcetto, la Freisa e lo Chardonnay, espressioni uniche, capaci di soddisfare persino i palati più sofisticati, e in grado di attestarsi costantemente su standard qualitativi elevati ed eccellenti.