Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Stefano Amerighi


“Ho fatto questo vino da uve maturate nel vigneto della mia azienda biodinamica nelle campagne di Cortona.
L’etica aziendale, la totale assenza di correttivi, la pigiatura alla maniera antica, con i piedi, rendono questo vino un vero specchio della mia uva in questa annata”: in fondo a queste parole - riportate nella home page del sito aziendale - la firma di Stefano Amerighi, che ci regala il passepartout per andare alla scoperta della sua realtà vitivinicola, offrendoci un’introduzione meglio di qualsiasi altro incipit scritto da qualsivoglia redattore.
Che siamo a Cortona, quindi, lo sappiamo già, ma magari non sappiamo che questo territorio della provincia di Arezzo, in Toscana, è stato scoperto negli ultimi decenni come altamente vocato per la produzione del Syrah.
Ecco allora che prendendo le mosse dalle più antiche e radicate tradizioni contadine della famiglia Amerighi, Stefano ha iniziato ad approfondire il mondo del vino e la biodinamica, e dopo aver individuato due colline ben esposte e microclimaticamente idonee, ha iniziato a mettere a dimora le prime barbatelle di syrah, accuratamente scelte nella Valle del Rodano, dove la varietà incontra il suo habitat d’eccellenza.
In vigna, le fasi lunari e planetarie dettano il ritmo, per cui la potatura e la lavorazione del terreno rispettano tempi ben precisi, e la difesa fitosanitaria è svolta solamente tramite l’uso di rame e zolfo, impiegati in quantità limitatissime e affiancati anche dall’uso di tisane naturali e preparati macerati.
Grazie a pratiche attente e oculate si arrivano a vendemmiare uve sane e schiette, che facilmente raggiungono la perfetta maturazione, per essere poi lavorate in cantina esaltandone i tratti tipici di territorio e varietale. Le fermentazioni avvengono in maniera spontanea e senza l’aggiunta di lieviti selezionati, mentre l’invecchiamento è svolto in legno e cemento, per almeno 14 mesi. Da ultimo, l’imbottigliamento avviene senza filtrazione né stabilizzazione.
La conclusione finale la affidiamo nuovamente alle parole di Stefano Amerighi, riportandovele alla lettera: “Questo Syrah è nato da uve maturate ""all'apice"" del vigneto de' Canonici. Affinato per due anni e mezzo in bottiglia, è prodotto solo in annate che noi riteniamo eccezionali, per questo rappresenta la nostra “argenteria di famiglia”. Poco altro c’è da aggiungere, qui si parla coi fatti.