Untitled-1

Paolo Marchionni


Nel 1993, quando Paolo Marchionni e suo fratello Lorenzo (rispettivamente nati nel 1977 e nel 1973) hanno iniziato a gestire la piccola tenuta di famiglia a Vigliano (a 15 km da Firenze, nel territorio del Chianti Colli Fiorentini) erano davvero dei ragazzini, ma già allora avevano le idee ben chiare su quello che volevano fare: vini con una precisa identità, in grado di raccontare il territorio da cui provengono e il loro produttore. Decisi ad impegnarsi nel progetto e con il fondamentale sostegno e la discreta supervisione dei genitori, hanno chiesto aiuto agli amici di sempre, Guido, Edo, Alfiero e Graziano, e si sono concentrati sulla vendemmia del 1997, quella del Vigna dell'Erta. Commercializzate le prime 1960 bottiglie, non hanno esitato ad arrivare, ovviamente via fax, i primi ordini importanti, gli importatori, e così i primi riconoscimenti sulle guide italiane ed estere. Per Paolo e Lorenzo, all'epoca appena laureato in Giurisprudenza e ad un bivio professionale, in quegli anni era importante continuare sì a gestire bene la vigna e la cantina, seguendo anche qualche bega burocratica commerciale, ma soprattutto viaggiare, assaggiare tanti vini, divertirsi, e provare a capire che cosa voler fare da grandi. Hanno così tenuto duro, continuando a produrre i propri vini, anno dopo anno; vini mai urlati, discreti, coerenti e per fortuna di successo, interpreti, di volta in volta, di un’annata e di uno stato d’animo. Paolo e Lorenzo avevano, all'epoca, sicuramente poca esperienza ed erano lontani da qualsiasi impostazione didattica in ambito sia agronomico che enologico, ma si sentivano supportati dalla competenza agronomica di Andrea Paoletti e dal suo modo “leggero” di lavorare sia in vigna che in cantina; con lui sono cresciuti e hanno anche re-impiantato e impostato le attuali vigne. In questi anni Paolo si è fatto le ossa per poter, seppur tra mille dubbi, camminare da solo, anche rispetto al fratello che, pur condividendo insieme a lui i passaggi più delicati della produzione, ha intrapreso, con successo, e per fortuna, un altro percorso professionale.