Untitled-1

Georges Duboeuf


Tutto ha avuto inizio ben quattro secoli fa, quando la famiglia Duboeuf produceva vino nella regione del Mâconnais. Di padre in figlio, saperi e conoscenze si sono tramandate, e Georges sin da molto giovane, ereditando da suo zio e da suo fratello maggiore la passione per il vino e i segreti di produzione, scelse a soli 18 anni di occuparsi degli affari di famiglia con il fratello stesso, piuttosto che proseguire gli studi.
Oggi, a distanza di circa mezzo secolo, anche se viene ancora da tutti considerata come un’azienda a conduzione familiare, in quanto è gestita esclusivamente da Georges Duboeuf con l’ausilio della moglie e del figlio Franc, la cantina “Georges Duboeuf” è la più grande e quotata azienda del Beaujolais.
Con un’estensione vitata di impressionanti dimensioni e con una produzione di milioni di litri di vino annui, è veramente sorprendente scoprire quanto sia maniacale ogni attività, tanto in vigna quanto in cantina.
Rigidamente seguiti sono i punti cardine su cui l’azienda si basa, per cui abbiamo rispetto per il terroir e per il lavoro dell'enologo, selezione rigorosa e monitoraggio dei vini al momento dell'imbottigliamento, e soprattutto una continua ricerca degli standard di alta qualità, con estrema pulizia e ordine durante tutti i processi lavorativi in cantina. Di fatto è una sfida, di cui Georges si fa carico anno dopo anno, andando puntualmente sempre incontro alla vittoria.
Georges Duboeuf è ormai diventato, in un certo senso, l'ambasciatore della regione del Beaujolais. Ha costruito un alveare il cui miele ora delizia i fan di tutto il mondo. È rimasto fedele alla sua ricerca di offrire vini di qualità, combinando i profili del terroir con caratteri audaci, e guida la sua impresa con cuore, passione, determinazione e soprattutto con il costante desiderio di condividere con il mondo intero tutto il meglio del Beaujolais se si parla di vino. Vulcanico e dinamico, è il motore propulsivo dell’azienda, e applicando tecniche e metodi tradizionali, rispetta il territorio e l’ambiente, per arrivare a offrire vini di carattere, connotati da profili altamente corrispondenti ai territori di provenienza.