Untitled-1

Domaine des Comtes Lafon


Il Domaine Des Comtes Lafon è legato indissolubilmente alla storia della Borgogna, soprattutto dopo che il suo fondatore, Jules Lafon, nel 1923, ha creato la Paulée de Meursault, uno degli appuntamenti più importanti per i vignaioli della Borgogna.
Nel corso degli anni, il patrimonio vitivinicolo del Domaine è stato, in più occasioni, ampliato; quando, infine, è arrivato, sul finire degli anni '80, alla conduzione della tenuta, Dominique Lafon, la proprietà contava circa 14 ettari.
A partire dalla fine degli anni ’90, Dominique pratica la biodinamica e tutte quelle lavorazioni colturali che rispettano gli equilibri della vita del suolo, così da avere vigne in buono stato sanitario, acini più concentrati e, soprattutto, una migliore espressione del terroir; fin dai suoi inizi Dominique è, infatti, convinto che la produzione dei “vins de terroir” passi inevitabilmente per un rigoroso lavoro in vigna e che l’avvento delle moderne tecniche agricole abbia contribuito a perdere di vista la strada più giusta da percorrere.
Le vigne di proprietà si trovano a Meursault, Puligny, Montrachet, Volnay e Monthélie; le prime tre sono occupate dallo chardonnay, mentre le ultime due dal pinot nero; l’età media delle viti è di circa 40 anni, la loro densità, come richiesto dalle denominazioni, è, poi, molto elevata. L'attenta gestione del direttore del Domaine, Stéphane Thibodaux, ma soprattutto la straordinaria visione di Dominique Lafon fanno di questa Tenuta uno dei massimi interpreti di Meursault, con vini finissimi ed eleganti, persistenti e longevi, dove anche le più piccole differenze di terroir sono immediatamente percepibili, prima al naso e poi al palato.
Tra i vini del Domaine merita, sicuramente, una speciale menzione il Montrachet Grand Cru; prodotto a partire da uve chardonnay, allevate su suoli calcarei e raccolte manualmente, e affinato in legno, è un vero e proprio capolavoro. Piacevolmente complesso, si esprime con sentori di frutta matura e note decise di miele; denso, di acidità sinuosa, maturo e di invitante sapidità, all'assaggio è una festa, per naso e palato.