Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Diemersfontein


Diemersfontein è senza dubbio una delle più belle e incantevoli cantine in cui è possibile imbattersi lungo la strada dei vini che inizia poco fuori dalla capitale del Sudafrica, Cape Town.
L’azienda, appartenente alla famiglia Sonnenberg sin dagli anni ’40 del secolo scorso, si estende su una superficie complessiva che arriva a superare i 180 ettari, situati all’ombra degli imponenti monti Hawekwa, ed è a partire dagli anni ’70 che ha visto avviarsi l’attività vitivinicola, con l’impianto dei primi vigneti, ai quali nel 2000 è seguita la costruzione della cantina di vinificazione, realizzata per lavorare esclusivamente le proprie uve, così da iniziare a produrre vini da vendere sotto il proprio brand.
Richard Sonnenberg è stato colui che ha di fatto dato il via all’impianto dei vigneti, tra i cui filari si contano principalmente le varietà di shiraz, di pinotage, di cabernet sauvignon, di chenin e merlot, affiancate anche da viognier, barbera, roobernet e mourvedre, che seppure in percentuali ridotte rispetto alle precedenti, sono coltivate in maniera sperimentale.
In vigna, è massimo il rispetto dell’ambiente, della natura, dell’ecosistema e della biodiversità, e ogni scelta agronomica è adottata per far sì che, vendemmia dopo vendemmia, si arrivino a raccogliere grappoli schietti, pregiati e concentrati in ogni più piccola sfumatura organolettica.
In cantina, la conduzione enologica è dal 2003 affidata a Francois Roode, che dopo essere approdato a Diemersfontein come assistente cantiniere, ha completato gli studi in enologia per poi quindi assumere il controllo del processo produttivo relativo alla vinificazione, all’invecchiamento, all’imbottigliamento e all’affinamento.
Sempre nel segno del massimo livello qualitativo, è così che nascono le etichette targate Diemersfontein: dalla linea “Carpe Diem” alla linea classica, che siano rossi, bianchi o rosé, tutti vini di grande classicità e di sicura aderenza varietale. Bottiglie tutte da scoprire, per immergersi nel più bel mondo enologico del Sudafrica.