Untitled-1

Château Smith Haut Lafitte


L’albero genealogico dello Château Smith Haut Lafitte, azienda fra le più prestigiose di tutta la Francia sita a Martillac, ci permette di guardare indietro sino al quattordicesimo secolo, quando, più precisamente nel 1365, la famiglia nobile dei Bosq era già dedita alla coltivazione della vite. Qualche secolo più tardi, nel 1700, George Smith, di origini scozzesi, acquistò la proprietà della tenuta, dandole il nome che le appartiene ancora oggi. Da allora, nel corso dei decenni, lo Château è passato attraverso diverse vicissitudini e proprietari, sino a quando, nel 1990, fu acquisito da Daniel Cathiard, ex sciatore professionista, innamoratosi sin da subito di questi paesaggi. Oggi la proprietà si sviluppa su circa 78 ettari, di cui 67 sono dedicati alla produzione di vini rossi e 11 vengono destinati ai bianchi; nei vigneti si coltivano merlot, cabernet sauvignon, cabernet franc, petit verdot, sauvignon blanc, sauvignon gris e semillon, all’interno di parcelle tutte ricomprese nella AOC di Pessac-Léognan, più precisamente all’interno del Grand Cru Classe de Graves. Si tratta di un terroir composto da sottosuoli ghiaiosi, derivanti da residui alluvionali, sabbiosi e rocciosi, originatisi nell’era Neozoica. Daniel Cathiard durante i primi anni di proprietà ha avuto molta cura nel far convivere le più moderne attrezzature tecnologiche con le consuetudini tradizionali, avendo come unico obiettivo il rispetto del terroir e della vite; in vigna si promuove la biodiversità, ricercando l’equilibrio e utilizzando pratiche naturali, per consentire a ogni singola parcella di esprimere le proprie potenzialità. Ogni anno lo Château produce quattro etichette, dove oltre ai maestosi Premier Grand Cru Classé Blanc e Rouge troviamo altri due vini rossi, l’“Hauts de Smith” e il “Le Petit Haut Lafitte”. Bottiglie ricche, corpose ed eleganti, che di vendemmia in vendemmia si confermano agli apici della produzione francese, come testimoniano anche i grandissimi riconoscimenti attribuiti dalle principali guide internazionali di settore.