Untitled-1

Fabio Perrone


A una ventina di chilometri dalla piccola città di Alba, più precisamente a Santo Stefano Belbo, comune rinomato per aver dato i natali a Cesare Pavese, si trova l'Azienda Agricola di Fabio Perrone; si tratta di una realtà a conduzione famigliare, nata intorno alla metà degli anni ’60. Nella famiglia Perrone, infatti, la passione per la viticoltura viene tramandata di padre in figlio, così come la produzione di Moscato d'Asti, vino a cui tutti, per storia, sono molto legati.
Oggi i vigneti di proprietà si estendono per circa 19 ettari e si snodano all’interno di uno dei terroir più rinomati di tutto il Piemonte, le Langhe; qui trovano spazio, soprattutto, le varietà più tipiche del territorio, come favorita, nebbiolo, barbera, dolcetto, moscato e brachetto.
Inoltre, malgrado le correnti contemporanee mirino sempre di più a meccanizzare le diverse operazioni in vigna, la famiglia Perrone rimane saldamente ancorata alle tradizione antiche, effettuando ogni lavorazione a mano, dalla potatura sino alla vendemmia.
Il lavoro quotidiano viene portato avanti con passione, fatica e orgoglio, dando vita ogni anno ad etichette che riflettono le caratteristiche più peculiari dei vigneti di provenienza e delle uve coltivate.
Il Moscato d’Asti, come già accennato, è, per la produzione, un vino di riferimento; rappresenta, infatti, per Fabio Perrone l’origine della propria storia vitivinicola. Sin dall’inizio l’azienda ha nutrito una particolare predilezione verso questo vino tipico, declinandolo anche in una versione passita; prodotto con uve provenienti dai vigneti situati nei dintorni dei comuni di Santo Stefano Belbo, Castiglione Tinella e Coazzolo d’Asti è il bianco da sorseggiare a fine pasto, delicato e aromatico, con una bollicina piacevole al palato, perfetto con una deliziosa pavlova.
A questo si aggiungono, poi, i grandi classici della viticoltura piemontese, dalla Barbera d’Asti al Dolcetto d’Alba, giungendo sino al Langhe Nebbiolo DOC.