Untitled-1

Human score    Trustpilot Stars    number of reviews    Trustpilot Logo

Cascina Galletto


"A una ventina di chilometri dalla piccola città di Alba, più precisamente a Santo Stefano Belbo, comune rinomato per aver dato i natali a Cesare Pavese, si trova la Cascina Galletto. Si tratta di una realtà a conduzione famigliare nata intorno alla metà degli anni ’60, che viene oggi magistralmente condotta da Mauro Perrone.
Mauro venne contagiato dalla passione per la viticoltura dal padre, Mario, che all’epoca era solito produrre piccoli quantitativi di vino nella propria cantina, per poi consumarlo con amici e parenti. Mauro, sin da subito interessato all’enologia, iniziò a studiare, specializzandosi sempre di più e arrivando nel 1986 a produrre la prima bottiglia di Moscato d’Asti, una tipologia da sempre cara alla famiglia Perrone, e che ancora oggi rappresenta una delle tipologie più interessanti dell’intera gamma.
Da allora Mauro, affiancato dall’instancabile moglie Bruna, e dai figli Sabrina e Fabio, decise di fare della Cascina Galletto una vera e propria realtà commerciale, occupandosi in prima persona dell’intero ciclo produttivo.
I vigneti si estendono per circa 19 ettari, che si snodano all’interno di uno dei terroir più rinomati di tutto il Piemonte, le Langhe. Qui si coltivano i vitigni tipici del territorio, come favorita, nebbiolo, barbera, dolcetto, moscato e brachetto. Malgrado le correnti contemporanee mirino sempre di più a meccanizzare le diverse operazioni in vigna, la famiglia Perrone rimane saldamente ancorata a tradizione antiche, effettuando ogni lavorazione a mano, dalla potatura sino alla vendemmia.
Il lavoro quotidiano viene portato avanti con passione, fatica e orgoglio, dando vita ogni anno a diverse etichette che riflettono le caratteristiche peculiari dei vigneti di provenienza e delle uve coltivate. Oltre a Moscato d’Asti e Brachetto, bottiglie che svelano il lato “dolce” della Cascina Galletto, troviamo i grandi classici della viticoltura piemontese, dalla Barbera d’Asti al Dolcetto d’Alba, giungendo sino al Langhe Nebbiolo DOC.
"