Untitled-1
Boffalora

Valtellina Superiore DOCG “Pietrisco” 2017 - Boffalora

25,00 €

Esaurito

  • Annata: 2017

  • Denominazione: Valtellina Superiore DOCG

  • Vitigni: nebbiolo 100%

  • Alcol: 13.5%

  • Formato: 0.75l

  • Consumo ideale: 2021/2028

  • Temperatura di servizio: 18/20 °C

  • Momento per degustarlo: Cena tra amici

  • Giudizio di Tannico: 9/10

  • Tipologia: Rosso

  • Abbinamenti: Formaggi stagionati, Secondi di carne rossa, Selvaggina

Note di degustazione

Nel calice ha un colore rosso rubino. Il ventaglio di profumi che si sviluppa all’olfatto richiama note vinose e speziate, alternate a nuances gessose e minerali. All’assaggio è di corpo pieno, rotondo, con un tannino perfettamente levigato. Chiude con un finale lungo.

Abbinamenti

Da assaggiare con carni rosse e selvaggina. A fine pasto, o durante una chiacchierata fra amici; è ottimo con la fontina o insieme a un buon Asiago.

cantina

Nata nel 2002, con poco più di 2 ettari di vigneti l’Azienda Agricola Boffalora è ubicata nel comune di Castione Andevenno in provincia di Sondrio, nella zona di produzione vitivinicola del... vai alla scheda della cantina

Valtellina Superiore DOCG “Pietrisco” 2017 - Boffalora: Perché ci piace

Oltre a essere il protagonista incontrastato delle terre del Barolo e del Barbaresco, il nebbiolo è coltivato anche in Valtellina, dove prende il nome di chiavennasca, termine che deriva da “ciu vinasca”, ovvero uva adatta alla trasformazione in vino. Ed è proprio dal nebbiolo che nasce il “Pietrisco” prodotto dall’azienda Boffalora, il cui titolare, Giuseppe Guglielmo, si presenta così: “Facevo il carrozziere e guadagnavo bene. Ogni mese avevo lo stipendio sicuro! Poi è morto il padre di mia moglie, e ci siamo trovati davanti a un bivio: cosa ne facciamo delle vigne? Ci siamo guardati negli occhi e abbiamo scelto. Ed eccomi qua”. Di fronte a queste parole, non si può altro che nutrire rispetto per Giuseppe Guglielmo e per la sua cantina. E di tutto rispetto è anche il “Pietrisco”, che non è certo un vino improvvisato. Lasciato affinare per 12-15 mesi in botti di legno di rovere grande, cui segue un invecchiamento in acciaio e un affinamento in bottiglia per almeno 6 mesi, questo Valtellina Superiore DOCG ben si adatta alla conservazione e all’invecchiamento.

Altro da questa cantina

Vedi tutti i prodotti di Boffalora

I più venduti

Altre promo