Untitled-1
Ruggeri

Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut “Vecchie Viti” 2019 - Ruggeri

16,70 €

Esaurito

  • Annata: 2019

  • Denominazione: Valdobbiadene Prosecco DOCG

  • Vitigni: glera 90%, verdiso 6%, bianchetta 2% e perera 2%

  • Alcol: 12%

  • Formato: 0.75l

  • Consumo ideale: 2019/2021

  • Temperatura di servizio: 6/8 °C

  • Momento per degustarlo: Aperitivo , Cena tra amici

  • Giudizio di Tannico: 9/10

  • Tipologia: Champagne e Spumante

  • Abbinamenti: Antipasti di pesce

Note di degustazione

Giallo paglierino, dal perlage fine e persistente. Al naso esprime bei profumi di frutta a polpa bianca, di fiori freschi, di agrumi e di lieviti. Al palato è deciso, fresco, profondo e piacevolmente armonico. Chiude con un finale asciutto ed elegante, di buona persistenza.

Abbinamenti

Eccellente aperitivo, si abbina a sushi e sashimi, a crostacei in generale, a ricchi primi a base di pescato.

cantina

Senza dubbio da includere tra le più importanti cantine di Valdobbiadene, l’azienda Ruggeri, fondata nel 1950 da Giustino Bisol, è una realtà vitivinicola che ha sempre saputo esprimere alcuni... vai alla scheda della cantina

Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut “Vecchie Viti” 2019 - Ruggeri: Perché ci piace

“Questo vino, tratto da Vecchie Viti di Valdobbiadene, le più belle e longeve Prosecche, Bianchette, Verdise e Perere, vuole essere un omaggio alla nostra terra e alla memoria degli uomini e delle donne che con le loro mani e il loro cuore la resero unica e feconda”, è così che la famiglia Bisol racconta uno dei suoi vini più rappresentativi, un Prosecco Superiore che deriva da singole viti sparse per tutto il territorio di Valdobbiadene e non da un unico vigneto. Per la sua produzione è necessaria la collaborazione di numerosi agricoltori, proprietari dei più bei vigneti di San Pietro, Santo Stefano, Cartizze, Guia e Saccol. Durante l’inverno e la primavera vengono infatti selezionate duemila viti vecchie che producono circa 5.800 chilogrammi d’uva. Il vino ottenuto dopo la prima fermentazione e i travasi rimane a maturare sulla sua feccia fine sino a primavera, quando entra in autoclave. La presa di spuma avviene molto lentamente, con tutte le cure necessarie, e poi ancora lo spumante riposa sui lieviti sino a pochi giorni prima dell’imbottigliamento, che si effettua nel giugno successivo.

Chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche

Altro da questa cantina

Vedi tutti i prodotti di Ruggeri

I più venduti

Altre promo