Untitled-1

Luogo magico, la Valtellina grazie a un insieme di caratteristiche uniche riesce a esprimere alcuni dei vini più vibranti non solo della Lombardia ma anche di tutta la Penisola. È qui che il nebbiolo ha trovato dimora, caso unico al di fuori dei suoi storici confini piemontesi. È qui che viene coltivato tanto sui versanti più morbidi quanto su quelli più scoscesi, spesso caratterizzato da quei tipici terrazzamenti che delineano il paesaggio di gran parte della vallata che porta fino al suo capoluogo, Sondrio. Un vitigno che viene localmente chiamato chiavennasca dal talento unico, alla base di tutti e tre i vini più importanti della zona: dallo Sforzato (anche Superiore) fino al Rosso di Valtellina. Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno e Valgella sono nomi scolpiti nella memoria di qualsiasi appassionato, sottozone che riescono a regalare ai vini sfumature molto diverse le une dalle altre. Caratteristiche quali finezza, stoffa e longevità fanno parte dei vini della Valtellina da sempre, peculiarità che da centinaia di anni fanno sì che i rossi che nascono nella zona siano tra i più apprezzati d’Italia.

Altre promo