Untitled-1
Villa Papiano

Romagna Sangiovese Superiore DOC “Le Papesse di Papiano” 2018 - Villa Papiano (0.375l)

6,90 €

Esaurito

  • Annata: 2018

  • Denominazione: Romagna DOC

  • Vitigni: sangiovese 95%, balsamina 5%

  • Alcol: 13.5%

  • Formato: 0.375l

  • Consumo ideale: 2021/2024

  • Temperatura di servizio: 16/18 °C

  • Momento per degustarlo: Pranzo in famiglia

  • Giudizio di Tannico: 8/10

  • Tipologia: Rosso

  • Abbinamenti: Legumi, Pollame, Primi di terra, Secondi di carne bianca, Secondi di carne rossa

Note di degustazione

Nel calice si manifesta con una tonalità che richiama il rosso del rubino, attraversato da leggeri riflessi violacei. Al naso si avvertono sentori di frutta a bacca rossa e nera, arricchiti da leggere nuances floreali fresche. In bocca è di corpo medio, elegante, con un tannino finemente integrato e un sorso dal gusto fruttato; termina con un finale lievemente amaro.

Abbinamenti

Molto versatile dal punto di vista culinario, si sposa egregiamente con i menu di terra. Da provare anche con zuppe di legumi, dà il meglio di sé con delle classiche lasagne alla bolognese.

cantina

"Villa Papiano e Modigliana raccontano una storia di vera viticoltura appenninica caratterizzata dai seguenti elementi: altitudine, terreni poveri, vigne sparse tra i boschi.
Parliamo di... vai alla scheda della cantina

Romagna Sangiovese Superiore DOC “Le Papesse di Papiano” 2018 - Villa Papiano (0.375l): Perché ci piace

“Le Papesse di Papiano” è uno dei grandi classici realizzati ogni anno dall’azienda agricola Villa Papiano. Si tratta di un blend dove il sangiovese è assoluto protagonista, a cui si aggiunge una piccolissima percentuale di balsamina, vitigno autoctono recuperato dalla cantina in un progetto che mira alla valorizzazione del territorio. Un Romagna Sangiovese Superiore DOC dai sapori fruttati, caratterizzato da una buona beva, scorrevole e appagante. Le uve, accuratamente raccolte durante il periodo della vendemmia, fermentano in acciaio a temperatura controllata, macerando sulle bucce per un periodo variabile, ricompreso fra i 18 e i 24 giorni. Segue poi l’affinamento, svolto sempre in acciaio per 6 mesi. Al termine di questo processo di produzione si ottiene un’etichetta di ottima fattura, che merita più di un assaggio.

I più venduti

Altre promo