E’ il vitigno che viene dal freddo, nato in Germania, ma diffusosi in molte parti del mondo tra cui l’Italia, la Francia e l’Austria. Il Riesling è una varietà versatile, che si presta a produrre vini di stili diversi, sia secchi che dolci, tutti contraddistinti da una spiccata acidità. Tra i tanti vini della selezione odierna, provenienti da diverse parti del mondo, vi segnaliamo il Riesling Trocken 2015 della cantina Dr. Fischer Bocksteinhof, che fa parte delle tenute Hofstätter. Martin Foradori Hofstätter, d’altra parte, ha sempre avuto un debole per questo vitigno legato alla sua infanzia, coltivato in piccolissima parte nei vigneti di famiglia, e sostituito nei decenni da altre varietà altoatesine. Un ritorno alle origini che si realizza nel 2014, quando Martin acquista, assieme all’amico Nik Weis, una delle tenute più antiche della Mosella, la Dr. Fischer Bocksteinhof. È qui che nascono vini longevi e di carattere, come questo Riesling secco dai profumi di ananas e pesca gialla, ottimo sia con i frutti di mare che con i formaggi a pasta molle. Un grande vino, ricco ed elegante, che saprà regalarvi grandi emozioni. Tannico Curiosità: secondo recenti analisi genetiche, il Riesling sarebbe nato dall’incrocio di tre varietà: un vitigno autoctono tedesco molto resistente al freddo, il traminer aromatico e l’heunish, una varietà portata in Germania dagli Unni e innestata sugli altri due per conferire acidità.

Altre promo