Avere una bottiglia di Louis Latour tra le mani è un po’ come toccare la storia della Borgogna. Con oltre cinquanta ettari distribuiti tra i migliori Premier e Grand Cru della Borgogna, dalla Côte de Beaune alla Côte de Nuits, il Domaine Louis Latour è tra le più famose e blasonate realtà vinicole della regione. Una storia gloriosa che affonda le radici nel post Rivoluzione Francese, quando Louis - capostipite della famiglia - fondò l’omonimo Domaine nel 1797, dando il via a una crescita inarrestabile. Il secondo Louis - omonimo dell’avo - è colui che forse più di altri ha segnato la storia recente dell’azienda, grazie al suo temperamento carismatico e alla sua visione sui vini borgognoni. Assaggiare il suo Ardèche Chardonnay, minerale e autentico, è un po’ come capirne l’approccio intimamente legato alla valorizzazione massima del terroir, anche di quelli considerati “minori”. Tra i suoi meriti, infatti, c’è quello di aver portato ad altissimi livelli le denominazioni meno note e blasonate come l’Ardèche, dimostrandone le straordinarie potenzialità. Se cercate un altro bianco imperdibile, vi segnaliamo il Pouilly Fuissé, dagli aromi di mandorla e frutta bianca, sublime con i frutti di mare, che ci ha conquistato per l'eccellente abbinabilità. Ma le sorprese non finiscono qui: a voi il piacere di scoprire tutti i grandi produttori della Borgogna selezionati per voi.

Altre promo