Untitled-1

Una storia di passione per il vino lunga settecento anni, quella dei Frescobaldi, che ha inciso profondamente sulla produzione vinicola di tutta la Toscana. Una selezione, quella odierna, che vi porta nelle sei Tenute del nobile casato di questa famiglia, dal Castello di Nipozzano a quello di Pomino, dalla Tenuta di Castelgiocondo a quelle di Ammiraglia, Remole e Castiglioni. Una realtà vinicola che ha sempre creduto nella valorizzazione del territorio e nella ricerca qualitativa, iniziata dalla seconda metà dell’Ottocento con qualcosa di incredibilmente rivoluzionario per l’epoca. Stiamo parlando dei primi vigneti piantati a cabernet sauvignon, merlot, pinot nero e chardonnay, uve francesi allora quasi sconosciute, che a Nipozzano e a Pomino hanno trovato le migliori condizioni climatiche per esprimersi. Una crescita qualitativa che a Pomino è proseguita con l’introduzione del primo “vigneto specializzato” (con una sola qualità d’uva) e con la nascita della prima cantina tecnologicamente avanzata, capace di sfruttare la gravità per il travaso delle botti. Innovatori e rivoluzionari, oggi i Marchesi de’ Frescobaldi hanno Tenute che rappresentano lo sfaccettato mosaico vinicolo della regione, dal Chianti a Montalcino, da Bolgheri alla Maremma su oltre mille ettari vitati. Vini eleganti, armonici ed emozionanti. Tannico Curiosità: già nel 1300 i vini della famiglia Frescobaldi venivano esportati nelle Fiandre e in Inghilterra.

Altre promo