Untitled-1

Visitare la cantina dei Barbi è un po’ come entrare nella storia di Montalcino, scoprendone le tradizioni gelosamente custodite nelle sue 300 botti di vino pregiato. Ci siete mai stati? Noi l’abbiamo visitata, abbiamo ammirato la sua collezione storica di bottiglie e - soprattutto - abbiamo assaggiato i suoi vini. Eccoli a voi: tra le ultime novità in catalogo non fatevi sfuggire sia il “Brusco”, un vino versatile che potete abbinare con le carni bianche e la pizza tradizionale, che il Toscana Sangiovese IGT “Rosso dei Barbi”, dal profumo di frutta e spezie, ottimo a tutto pasto. Una proposta, quella odierna, che vi offre dei prezzi speciali anche sui due simboli della migliore toscanità di sempre: il Rosso e il Brunello di Montalcino, icone senza tempo. La Fattoria dei Barbi, d’altra parte, è un’azienda che in sette secoli ha mantenuto salde le sue tradizioni, aprendosi al mondo con sguardo innovatore. I primati di questa prestigiosa cantina non si contano: è stata la prima nell’Ottocento ad aver venduto vini in bottiglia, la prima ad averli esportati in America, Inghilterra e Giappone; la prima ad aver venduto Brunello per corrispondenza, la prima ad aver creato negli anni Novanta un “naso artificiale” per l’analisi del vino. Tradizione e innovazione, anche nei 66 ettari di vigne dove la selezione certosina porta alla produzione di una sola bottiglia di vino da ogni pianta. Visitare, dunque, questa cantina, la sua collezione di bottiglie e il suo museo, vi porta nella memoria antica di questo splendido territorio. Entrateci con noi, assaggiando questi meravigliosi vini. Tannico curiosità: il Museo del Brunello presso la Fattoria dei Barbi raccoglie quadri, oggetti, fotografie, film e tutto ciò che rappresenta il Brunello in oltre 1000 mq di esposizione. Perché non andarci?

Altre promo