Untitled-1

Se oggi ad Orvieto è possibile parlare di una rinascita della denominazione molto si deve anche allo straordinario lavoro portato avanti in questi trent'anni anni dalla Decugnano dei Barbi. Una cantina che nasce alla fine degli Anni 70 e che da subito decide di puntare, a differenza del tessuto produttivo di quei tempi, verso la qualità più totale della propria produzione. Ai bianchi si affiancano infatti anche i rossi e gli spumanti, tipologie allora inusuali per la zona. È poi grazie a loro che oggi l'orvietano è famoso per i preziosi vini dolci ottenuti nella zona, all'inizio degli anni ottanta viene infatti proposta la prima bottiglia italiana ottenuta da uve attaccate da quella che viene comunemente conosciuta come "muffa nobile" alla maniera dei famosi vini di Sauternes, vicino Bordeaux. La tenuta si trova proprio di fronte la famosa rocca di Orvieto, nel cuore dell’antica zona di produzione dell’Orvieto Classico. La posizione è unica, il panorama di cui gode meraviglioso, l'esposizione dei vigneti ideale. Un'azienda, Decugnano dei Barbi, che oggi come allora continua la strada della qualità e che è in grado di proporre vini profondi e minerali, tra i più eleganti di tutta la denominazione.

Altre promo