“Se qualcuno ordina Merlot me ne vado, non berrò il fottuto Merlot”. E’ questa la divertente frase del film Sideways, che secondo il New York Times, fece crollare le vendite di Merlot negli USA, dopo l’uscita della pellicola. A distanza di oltre tredici anni di quella celebre battuta rimane solo la corrosiva ironia del protagonista, un Paul Giamatti strepitoso, che mette sul piatto due mondi lontani mille miglia: chi ama il Merlot contro chi preferisce il Pinot Noir. La stessa domanda che ti rivolgiamo noi, portandoti sulle strade della California, tra cantine storiche e vigne assolate della Silverado Trail, l’itinerario più bello della Napa Valley. Sono decine le cantine che puoi trovare lungo i 48 km della strada, dove fermarti per una degustazione e una visita guidata, per poi andare a pranzo in una lussuosa locanda immersa nei vigneti. Tappa imperdibile di ogni buongustaio è il tristellato The Restaurant at Meadowood, icona di stile dal servizio impeccabile. Di fronte alla loro enciclopedica carta dei vini, la risposta alla fatidica domanda alla Sideways, Which wine do you prefer, Pinot or Merlot?, potrà sembrare tutt’altro che scontata. E questo non solo perché rispecchia il palato e l’abbinamento con i piatti, ma coincide in parte col carattere di chi sceglie l’uno o l’altro vino. Più immediato il Merlot, più cerebrale il Pinot Noir, diretto il primo, sofisticato il secondo, chi impazzisce per l’uno probabilmente apprezza tiepidamente l’altro. In un gioco di specchi dove tutto è il contrario di tutto Merlot e Pinot Noir sono due rossi che segnano più di altri la personalità di chi li beve, al pari di preferisce un’auto d’epoca inglese a una Lamborghini. Assaggiando i vini californiani della nostra selezione, troverai la tua personalissima risposta. E sarà la più giusta, non c’è dubbio.

Altre promo