Untitled-1

Si deve al Barone Ricasoli una prima ricetta ufficiale del Chianti. È datata 1840 e comprende un uvaggio che va dal Sangiovese al Canaiolo, con un pizzico di Malvasia. Oggi l’area della denominazione si è allargata di molto, fino a comprendere 6 province toscane, ma allo stesso tempo l’uvaggio si è ridotto, spesso al solo Sangiovese o all’assemblaggio con Merlot o Cabernet. Ci sarà parecchio da degustare, quindi, in questa gita/degustazione tra le colline del Chianti c’è un invito anche per te, vieni?

Altre promo