Untitled-1
San Felice

Collection 2010 - San Felice (6 bottiglie - cassetta legno)

349,00 €

  • CONSEGNA GRATUITA
    In pronta consegna (fino a 5 prodotti)

  • Annata: 2010

  • Formato: 0.75l

  • Temperatura di servizio: 18/20 °C

  • Momento per degustarlo: Cena tra amici

  • Tipologia: Rosso

Note di degustazione

Chianti Classico Riserva DOCG “Il Grigio”:
Alla vista si presenta con un colore rosso rubino molto intenso e profondo. Il ventaglio di profumi al naso presenta note di viola mammola, frutti di bosco, scorza di agrumi e aromi terziari. Al palato è di ottimo corpo, robusto, con una spiccata acidità che dona freschezza. Chiude con un finale mediamente persistente.

Chianti Classico Gran Selezione DOCG “Il Grigio”:
Nel calice ha un colore rosso rubino. I profumi al naso sono intensi, e si sviluppano intorno a note di frutta rossa, viola, liquirizia, pelle, pepe e erbe aromatiche. In bocca è delizioso, setoso, con un tannino elegante e fine e un’ottima spalla acida che contribuisce a delinearne la struttura. Chiude con un finale persistente.

Chianti Classico Gran Selezione DOCG “Poggio Rosso”:
Alla vista si presenta con una tonalità rosso rubino. Le sensazioni che si propagano al naso s’incentrano su sentori fruttati, in particolar modo su prugna, mora e lampone. Al palato è pieno, di corpo, caratterizzato da una fitta trama tannica. Chiude con un finale lungo.

Toscana Rosso IGT “Vigorello”:
All’esame visivo ha una tonalità rosso rubino con leggeri riflessi granata. I profumi al naso richiamano la marmellata di ribes e more, alternati a sentori speziati e di erbe del sottobosco. In bocca è morbido, avvolgente, ricco, con un gusto decisamente tannico.

Toscana Rosso IGT “Pugnitello”:
Nel bicchiere si presenta con una veste colore rosso violaceo, tendente al rubino. Cannella, chiodi di garofano, frutta rossa matura, pepe e pelle sono gli aromi principali che si avvertono al naso. All’assaggio è pieno, avvolgente, setoso, caratterizzato da un gusto decisamente fruttato e sapido.

Brunello di Montalcino DOCG, Campogiovanni:
Alla vista si manifesta con un colore rosso rubino intenso, con qualche lieve riflesso aranciato. Il naso è profondo, con profumi avvolgenti di frutta rossa matura, tabacco, cuoio, erbe balsamiche e pepe. All’assaggio è austero, strutturato, ricco, con un’ottima acidità ed un grande grip tannico. Chiude con un finale molto lungo.

Abbinamenti

Chianti Classico Riserva DOCG “Il Grigio”:
E' un vino dotato di una buona struttura, che necessita quindi di piatti dalle preparazioni elaborate. Perfetto con carni rosse e formaggi mediamente stagionati, è da provare con l’arista di maiale al forno.

Chianti Classico Gran Selezione DOCG “Il Grigio”:
Un vino importante, che richiede piatti e preparazioni alla sua altezza. Perfetto con carni rosse e selvaggina, è da provare anche con i formaggi stagionati. Dà il meglio di sé con lo spezzatino di annutolo.

Chianti Classico Gran Selezione DOCG “Poggio Rosso”:
Si sposa egregiamente con le ricette toscane a base di carne e selvaggina. E’ ottimo in accompagnamento a preparazioni a base di tartufo o funghi, e con formaggi stagionati. Assolutamente da provare con la polenta con le quaglie.

Toscana Rosso IGT “Vigorello”:
Un vino che ha una naturale predisposizione gastronomica verso quei piatti a base di carni rosse e selvaggina. Perfetto anche con i formaggi stagionati, è da provare con la guancia di vitello.

Toscana Rosso IGT “Pugnitello”:
Molto versatile dal punto di vista gastronomico, si sposa sia con primi piatti elaborati, che con secondi di carne. Assolutamente da provare con una grigliata mista.

Brunello di Montalcino DOCG, Campogiovanni:
Un vino dotato di ottima struttura, che necessita di piatti e preparazioni in grado di esaltarne i pregi. Perfetto con carne rossa e selvaggina, è da provare anche con i formaggi stagionati e con le ricette dove l’ingrediente principale è il tartufo.

cantina

L’azienda agricola San Felice occupa un borgo situato nel comune di Castelnuovo Berardenga, poco distante dalla città di Siena. Il complesso ha origini antiche, e si è andato pian piano a... vai alla scheda della cantina

Collection 2010 - San Felice (6 bottiglie - cassetta legno): Perché ci piace

Chianti Classico Riserva DOCG “Il Grigio”:
Non molto di frequente capita di stappare bottiglie che raccontino, con sapori e sensazioni, la perfetta sinergia fra terra, vitigno e uomo: così accade con questo Chianti Classico “Il Grigio”, Riserva che eleva ad alti livelli l’autoctono sangiovese, con le sue caratteristiche note di viola mammola e frutti di bosco. Le uve fermentano in acciaio per 18-20 giorni alla temperatura di 28-30 °C, svolgendo anche la malolattica; poi si prosegue con l’affinamento, che avviene per due anni sia in botte grande, per l’80% della massa, che in barriques, per il rimanente 20%. Un’etichetta con cui l’azienda San Felice si conferma sempre su ottimi livelli espressivi.

Chianti Classico Gran Selezione DOCG “Il Grigio”:
La dicitura in etichetta Gran Selezione va a indicare l’eccellenza qualitativa all’interno della DOCG del Chianti Classico; si tratta di una scelta importante, che mira a valorizzare le produzioni di pregio, dove le uve utilizzabili e il periodo di affinamento sono caratterizzati da norme particolarmente restrittive, volte a realizzare vini di assoluto spessore. Prova ne è “Il Grigio” dell’azienda San Felice, frutto di un sapiente blend a base di sangiovese a cui si aggiungono diversi vitigni autoctoni per aumentare la proposta aromatica al naso. Le uve fermentano in acciaio, macerando 22 giorni alla temperatura di 28-30 °C, per poi affinare in legno di diverse dimensioni per 24 mesi e in bottiglia per altri 8 mesi. Un vino che si presta benissimo all’invecchiamento, a cui la critica internazionale assegna dei punteggi davvero notevoli. Impossibile non subirne il fascino.

Chianti Classico Gran Selezione DOCG “Poggio Rosso”:
Il “Poggio Rosso” rappresenta l’apice della qualità che l’azienda San Felice raggiunge nel declinare il Chianti Classico Gran Selezione DOCG. Si tratta infatti di un’etichetta che viene prodotta solo nelle annate particolarmente favorevoli, in poco più di 10.000 bottiglie; 100% sangiovese, si caratterizza per la concentrazione dei profumi fruttati e per il tannino vivo, che necessita ancora di qualche anno per levigarsi ulteriormente. Le uve fermentano in acciaio a contatto con le bucce per 25 giorni, ad una temperatura di circa 28 °C, svolgendo anche la malolattica; poi si procede con l’invecchiamento, svolto per 3 anni sia in legno grande che in barriques, e per altri 15 mesi in bottiglia. Un grande vino, che si può bere adesso in una versione più decisa, ma che si può anche dimenticare in cantina per qualche anno, per assaggiarlo con un’interpretazione più evoluta e docile.

Toscana Rosso IGT “Vigorello”:
Il “Vigorello” ha un valore storico per l’azienda agricola San Felice: si tratta infatti del primo “Supertuscan” prodotto dalla cantina, nel lontano 1968. Un blend che ama la biodiversità, e che oltre a cabernet sauvignon, merlot e petit verdot, va alla riscoperta di un autoctono toscano molto interessante, il pugnitello. Le uve fermentano a contatto con le bucce per circa 20-25 giorni a 30 °C, per poi affinare lentamente in barriques per 18-20 mesi. Un Toscana Rosso IGT puntualmente avvolgente, che nonostante la fitta trama tannica può vantare un’ottima bevibilità.

Toscana Rosso IGT “Pugnitello”:
Il “Pugnitello” prende il nome da un antico vitigno, riscoperto e allevato da San Felice all’interno del vigneto sperimentale “Vitiarium”, tempio della biodiversità con cui l’azienda tutela il patrimonio genetico della viticoltura toscana. Un’uva particolare, che regala una bottiglia tattile e corposa, contraddistinta da un peculiare gusto fruttato e minerale. Fermenta a contatto con le bucce per circa 20-25 giorni a 30 °C, per poi affinare lentamente in barriques per 18-20 mesi e in bottiglia per altri 8 mesi. Un Toscana Rosso IGT che rappresenta qualcosa di più di un semplice vino, facendosi portatore di un ideale di tutela di tutte quelle varietà autoctone troppo spesso a rischio di scomparsa.

Brunello di Montalcino DOCG, Campogiovanni:
Il versante sud di Montalcino è uno dei più indicati per la coltivazione del sangiovese grosso: proprio qui l’azienda agricola San Felice possiede i vigneti da cui si crea questo Brunello DOCG della linea Campogiovanni. Una bottiglia eccezionale, caratterizzata da sapori tradizionali che assumono una dimensione ampia sia al naso che in bocca. Le uve macerano per circa 20 giorni a temperatura compresa fra 28 e 30 °C, fermentando in acciaio e svolgendo la malolattica; poi si passa alla fase della maturazione, che avviene in botti di rovere di Slavonia per 36 mesi e per altri 12 mesi in bottiglia. Un’etichetta che vi concederà il lusso di una bevuta memorabile, come poche volte succede. Da acquistare senza indugi!

Chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche

Altro da questa cantina

Vedi tutti i prodotti di San Felice

I più venduti

Altre promo