Untitled-1
Château Mont Redon

Châteauneuf du Pape Rouge 2009 - Château Mont Redon

45,20 €

Esaurito

  • Annata: 2009

  • Denominazione: Châteauneuf-du-Pape AOC

  • Vitigni: grenache, syrah, mourvèdre, cinsault, counoise, muscardin, vaccarèse

  • Alcol: 14.5%

  • Formato: 0.75l

  • Consumo ideale: 2013/2026

  • Temperatura di servizio: 18/20 °C

  • Momento per degustarlo: Cena formale

  • Giudizio di Tannico: 9/10

  • Tipologia: Rosso

  • Abbinamenti: Secondi di carne rossa, Selvaggina

Riconoscimenti annata corrente

  • ANTONIO GALLONI 92/100
  • WINE SPECTATOR 91/100
  • ROBERT PARKER 88/100
  • JANCIS ROBINSON 16/20

Note di degustazione

Alla vista si annuncia con un bel rosso rubino scuro. Il naso è molto complesso con profumi che emergono a distanza di qualche minuto dall’apertura: more, cedro e fico sono i sentori che si annunciano per primi, e che lasciano in seguito spazio a note speziate di liquirizia e nuances che ricordano la pelle. Al palato è ampio, quasi invadente, con un finale molto lungo caratterizzato da un retrogusto delicatamente speziato.

Abbinamenti

Data la struttura importante, è un vino che richiede piatti dalle preparazioni elaborate. Perfetto con diversi tipi di carne, si accompagna bene a preparazioni speziate: da provare con il chilli di agnello.

cantina

Le prime testimonianze di viticoltura nella parte meridionale della Valle del Rodano risalgono ad epoca romana, circa duemila anni fa; si tratta di un terroir con una storia incredibile, da sempre... vai alla scheda della cantina

Châteauneuf du Pape Rouge 2009 - Château Mont Redon: Perché ci piace

Tra i tanti vini prodotti, lo Châteauneuf du Pape Rouge è senza dubbio il vino di punta di tutta la gamma di Château Mont Redon: forte, austero e deciso, incarna perfettamente le caratteristiche dell’uva protagonista di questo taglio, il grenache, a cui si aggiungono in percentuale minore altri vitigni. Una produzione attenta, che vede fermentare le uve alla temperatura costante di 28°C; poi, dopo che fermentazione alcolica e malolattica sono svolte, si passa all’affinamento, in barriques nuove al 25% per 12 mesi. Un vino fortemente identitario, che capta l’essenza di questo terroir unico, con un grande potenziale d’invecchiamento che lo rende un ottimo acquisto da bere subito o da tenere in cantina ancora per qualche anno.

Chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche

I più venduti

Altre promo