Untitled-1

Three Cents


Nata attorno alla seconda metà dello scorso decennio, nel 2014 per l’esattezza, Three Cents è stata fondata da un gruppo di bartender con la volontà di andare alla ricerca del perfetto cocktail mixer, versatile e adatto a ogni occasione, ma allo stesso tempo mai scontato e mai banale. Ecco quindi che partendo da questo intento, in poco tempo hanno preso forma bevande artigianali premium, prodotte esclusivamente senza aggiungere conservanti e senza tantomeno impiegare coloranti artificiali.
Partendo dall’’idea di andare a comporre un prodotto capace di bilanciare gli ingredienti di un long drink o di un cocktail, esaltandone contemporaneamente aromi, gusti e sapori, i fondatori di Three Cents, dopo essersi incontrati nell’idea di progetto hanno concretizzato realmente i loro sogni. Gradualmente hanno cominciato a studiare, a testare e a sperimentare ingredienti e combinazioni, fino ad arrivare a conoscere approfonditamente e in ogni dettaglio il mondo della carbonatazione e delle bolle.
I fondatori di Three Cents, tra i loro approfondimenti sono rimasti affascinati dalla “storia delle bolle”, che li ha interessati specialmente al tempo della Grande Depressione, quando i “soda bar” divennero popolari. In quel periodo, infatti, le “soda fountain bar” creavano bevande analcoliche a base di acqua gassata, che era al tempo la bevanda più economica che si potesse ottenere a due centesimi, e veniva per questo chiamata “Two Cents Plain”. Quando all’acqua gassata iniziarono ad aggiungere gli sciroppi per esaltarne il sapore, il suo prezzo fu fissato a “Three Cents”: da qui prende ispirazione il nome del brand, nato dapprima come un produttore artigianale di Soda e divenuto in pochissimo tempo uno tra i marchi più rinomati e qualitativi a livello mondiale.