Untitled-1

Cascina Tavjin


Cascina Tavjin, che in piemontese sta ad indicare un’umile casa di contadini, si trova sulle colline del Monferrato, nel comune di Scurzolengo, in provincia di Asti; qui, nella zona di diffusione storica del grignolino, in un certo senso la sua culla, dal 1908 la famiglia Verrua coltiva la vite e vinifica le proprie uve, prediligendo varietà come il grignolino, per l'appunto, la barbera e il raro ruché. I Verrua hanno sempre lavorato con cura e passione i cinque ettari di proprietà, integrati da una buona produzione di nocciole, vinificando direttamente le uve e vendendo i vini prodotti – circa 20mila bottiglie l’anno – a un’affezionata clientela e oggi, Nadia, con le sorelle Daniela e Luigina, rappresenta la quarta generazione di vignaioli della famiglia. Interpreso l'imbottigliamento dei propri vini nel 2001, grazie anche al supporto e alla consulenza dell'enologo Mario Redoglia, da qualche anno, ormai, l’azienda pratica l'agricoltura biologica; si utilizzano, quindi, fertilizzanti come trinciato e letame e rame, zolfo e piretro, per proteggere le viti. La fermentazione spontanea è affidata, poi, ai soli lieviti indigeni e i vini, non filtrati né chiarificati, sono svinati una volta che tutto lo zucchero è svolto in alcol e lasciati stabilizzare naturalmente in botte; ne risultano prodotti come il Grignolino d’Asti, la Barbera d’Asti, la Barbera del Monferrato e il raro Ruché di Castagnole Monferrato. Nadia, intenzionata, fin dall'inizio, a produrre vini dalla personalità spiccata, ha dimostrato e continua a dimostrare una sensibilità, per il suo lavoro, fuori dal comune; le sue etichette sono un po' come lei, fini e discrete, in grado di aprirsi col tempo e mostrare una fragranza, un carattere e una freschezza sorprendenti. Sono vini autentici, prodotti con consapevolezza, che invitano a sorsate lunghe, strappano un sorriso e si prestano, più di altri, alla convivialità e alla condivisione con gli amici più stretti.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.