Untitled-1

La guida completa ai vini bianchi alsaziani: la Francia che non t'aspetti

Di Redazione


I vini bianchi dell'Alsazia rappresentano un capitolo affascinante e unico nel panorama enologico mondiale. Questa regione francese, situata al confine con la Germania, vanta una tradizione vinicola millenaria e un terroir eccezionale che si riflette nella qualità e nella personalità dei suoi vini.

Caratteristiche generali dei vini bianchi alsaziani

Vitigni: l'Alsazia è rinomata per i suoi vini bianchi monovarietali. I principali vitigni sono Riesling, Gewürztraminer, Pinot Grigio (localmente chiamato Tokay d'Alsace), Pinot Bianco, Muscat e Sylvaner.

Stile: contrariamente alla maggior parte dei vini bianchi francesi, quelli alsaziani sono generalmente vinificati in purezza e spesso riportano il nome del vitigno sull'etichetta.

Gradazione alcolica: tendono ad avere una gradazione alcolica più elevata rispetto ad altri vini bianchi francesi, spesso superando i 13 gradi.
Bottiglia: un tratto distintivo è l'uso della caratteristica bottiglia "flûte d'Alsace", alta e slanciata.

strada vini alsazia

Clima, terroir, stili di vinificazione e denominazioni

Clima e terroir

Il clima semi-continentale dell'Alsazia, con estati calde e secche, e la protezione dei Vosgi, crea condizioni ideali per la viticoltura.

Le escursioni termiche favoriscono aromi complessi e vivace acidità nei vini bianchi. Il terroir diversificato, con suoli granitici, calcarei, argillosi e vulcanici, conferisce ai vini caratteristiche uniche: mineralità spiccata, struttura fine ed elegante nei suoli granitici; impronta salina nei calcarei; corpo e rotondità negli argillosi; tensione e mineralità intensa nei vulcanici.

Questa varietà geologica si riflette nella complessità dei vini alsaziani. L'esposizione ottimale dei vigneti e il clima secco permettono anche la produzione di pregiati vini dolci. La vinificazione in purezza esalta l'espressione varietale, creando vini bianchi di grande personalità, finezza e tipicità regionale.

Principali denominazioni

Alsace AOC: la denominazione di base che copre l'intera regione. Comprende vini varietali come Riesling, Gewürztraminer, Pinot Gris, Muscat, Pinot Blanc, Sylvaner e Auxerrois.

Alsace Grand Cru: riservata a vini prodotti in 51 vigneti specifici, principalmente Riesling, Gewürztraminer, Pinot Gris e Muscat. Questi vini rappresentano l'eccellenza della regione.

Crémant d'Alsace: dedicata agli spumanti metodo classico, prodotti principalmente con Pinot Blanc, Pinot Gris, Riesling e Chardonnay.

Vendanges Tardives: non è una AOC separata, ma una menzione speciale per vini dolci da uve raccolte in surmaturazione.

Sélection de Grains Nobles: simile alle Vendanges Tardives, ma per vini ancora più dolci da uve colpite da muffa nobile.

Stili di vinificazione

Un aspetto fondamentale della vinificazione in Alsazia è la produzione di vini vendemmia tardiva (Vendange Tardive) e selezione di acini nobili (Sélection de Grains Nobles).

Queste pratiche, applicate principalmente a Gewürztraminer, Pinot Gris e Riesling, prevedono la raccolta delle uve in stato di sovramaturazione o affette da muffa nobile.

La vinificazione di queste uve richiede grande maestria per bilanciare l'elevato contenuto zuccherino e produrre vini dolci di straordinaria complessità e longevità.

Non va dimenticata la produzione di Crémant d'Alsace, che segue il metodo tradizionale con una seconda fermentazione in bottiglia. Qui, il Pinot Blanc gioca spesso un ruolo predominante, ma non è raro trovare Crémant prodotti con Riesling o Pinot Gris, offrendo interpretazioni uniche dello stile spumante.

Infine, è importante menzionare la crescente tendenza verso la viticoltura biologica e biodinamica in Alsazia. Molti produttori stanno abbracciando queste pratiche, che si riflettono in vinificazioni più naturali, con minor uso di solfiti e interventi in cantina ridotti al minimo. Questo approccio sta dando vita a vini che esprimono in modo ancora più puro e autentico il terroir alsaziano.

vigneti hunawihr

I principali vitigni a bacca bianca alsaziani

Riesling

Il Riesling, considerato il re indiscusso dei vini alsaziani, offre una gamma di profumi che spazia dagli agrumi alla pesca, con note floreali di tiglio e gelsomino.
Con l'invecchiamento, sviluppa il caratteristico aroma di idrocarburi, localmente chiamato "pétrole", che aggiunge complessità e profondità al bouquet.
Al palato, il Riesling alsaziano si distingue per la sua straordinaria mineralità, un'acidità vibrante e una struttura elegante che gli permette di evolvere magnificamente nel tempo.

Il consiglio di Tannico: Alsace Riesling "Altenbourg" 2022 - Domaine Amélie & Charles Sparr

riesling alsace
ACQUISTA


Gewürztraminer

Il Gewürztraminer, altro pilastro della viticoltura alsaziana, è un vero e proprio tripudio di aromi. Il suo bouquet intensamente speziato ricorda i petali di rosa, il litchi, il pompelmo rosa, con sfumature di zenzero e chiodi di garofano. Questo vitigno produce vini di grande corpo e potenza alcolica, con una texture quasi oleosa al palato. Nonostante la sua opulenza, un Gewürztraminer ben fatto mantiene un equilibrio sorprendente, con un finale leggermente amarognolo che ne bilancia la ricchezza.

Il consiglio di Tannico: Alsace Grand Cru Kirchberg de Barr Gewurztraminer '‘Clos Gaensbroennel'‘ 2019 - Alsace Willm

gewurztraminer alsace willm grand cru
ACQUISTA


Pinot Gris

Il Pinot Grigio d'Alsazia, localmente noto come Tokay d'Alsace, si discosta notevolmente dalle versioni più leggere prodotte in altre regioni. Qui assume una personalità più corposa e strutturata, con aromi che spaziano dalla pera matura alle mandorle tostate, talvolta con un accenno di affumicato. Al palato, questi vini mostrano una piacevole untuosità bilanciata da una freschezza vivace e da una marcata sapidità.

Pinot Blanc

Non si può parlare dei bianchi alsaziani senza menzionare il Pinot Bianco, spesso sottovalutato ma capace di produrre vini di grande finezza. I suoi profumi delicati di mela verde, pera e fiori di campo si accompagnano a una freschezza vivace e a una struttura leggera ma ben definita. È un vitigno versatile, utilizzato sia per vini fermi che come base per i raffinati Crémant d'Alsace.

Muscat

Il Muscat d'Alsace merita una menzione speciale per la sua unicità: a differenza di molte altre versioni di Muscat nel mondo, in Alsazia viene vinificato secco. Il risultato è un vino che mantiene l'esplosiva aromaticità tipica del vitigno - con note di uva fresca, fiori d'arancio e salvia - ma in un contesto secco che ne esalta la freschezza e la bevibilità.

Abbinamenti gastronomici

I bianchi alsaziani offrono un'ampia gamma di abbinamenti gastronomici grazie alla loro versatilità.

Il Riesling, con la sua freschezza e mineralità, si sposa perfettamente con frutti di mare, pesce alla griglia e piatti asiatici.

Il Gewürztraminer, aromatico e strutturato, è ideale con formaggi a pasta molle, cucina speziata e foie gras.

Il Pinot Gris si abbina bene a carni bianche, funghi e risotti.

Il Muscat è ottimo con antipasti leggeri e asparagi.

I vini più dolci, come Vendanges Tardives, sono perfetti con dessert e formaggi erborinati.

Ma i bianchi alsaziani si prestano perfettamente anche a cucine esotiche come quella thailandese o indiana, esaltandone i sapori speziati e complessi.