Vini Californiani


La California è senza dubbio una delle zone vitivinicole più giovani e dinamiche dei giorni nostri, nonché il produttore principale degli Stati Uniti rappresentando, con i suoi ben 221 mila ettari, i nove decimi della produzione a stelle e strisce.

A differenza della struttura del Vecchio Continente, dove i viticoltori coltivano e vinificano le uve proprie, in California le uve provengono da strutture specializzate e spesso le wineries non possiedono vigne proprie.
Ciò ha consentito ai giovani winemakers di iniziare a sperimentare, lavorando in autonomia. La California è conosciuta prevalentemente per il vitigno zinfandel, seppur sia una terra prediletta per cabernet, pinot nero, chardonnay e sauvignon blanc; negli ultimi tempi inoltre i giovani produttori stanno riscoprendo vitigni della Valle del Rodano, quali syrah e viognier, e dell’Italia, come sangiovese e barbera.

Le condizioni naturali e climatiche della California sono molto particolare e variabile a seconda della zona: da nord verso San Francisco le temperature sono fredde, mentre la parte interna gode di temperature alte e forti escursioni termiche tra il giorno e la notte. Queste differenze portano alla definizione di vari microclimi e pertanto a una grande differenziazione nella produzione vitivinicola, che hanno determinato l’individuazione delle differenti American Viticultural Areas, aree di denominazione degli Stati Uniti.

Alle porte di San Francisco, troviamo la prima zona vitivinicola del paese: Carneros, terra di chardonnay e pinot nero, che è la zona limitrofa a Sonoma, regno del cabernet sauvignon e pinot nero, e Napa Valley, la regione vitivinicola più conosciuta degli Stati Uniti, dove nascono eccellenti Cabernet Sauvignon e Zinfandel. L’uomo della Napa Valley e il personaggio più significativo nella storia della viticoltura statunitense è senza dubbio Robert Mondavi il quale, assieme al barone Rothschild, ha creato un vino immortale: Opus One, grande rosso in stile bordolese.

Il prolungamento a nord di Sonoma è Mendocino, dove chardonnay e pinot nero danno vita a vini più freschi e di montagna. Attaccata ad est, troviamo il distretto di Lake County, il cui produttore di spicco è Kendall-Jackson, mentre verso l’interno si distendono Sacramento e Sierra Foothills, terre di interessanti Zinfandel e Chardonnay.
Nove distretti vitivinicoli si sviluppano da San Francisco verso sud e verso l’interno, fino a Santa Barbara, tra cui il più lungo è la Central Valley. Nella parte più meridionale ci sono invece San Bernardino e Riverside.