Sono bianchi che hanno riscosso importanti riconoscimenti dalla critica di settore, eccellenze premiate che accompagneranno le vostre cene con eleganza e stile. Tre Bicchieri, Cinque Grappoli e Quattro Viti sono alcuni degli importanti premi ottenuti da questi grandi vini, che raccontano nel calice storie diverse. E’ il caso del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore DOC “Grancasale” di CasalFarneto, che si è aggiudicato sia i Cinque Grappoli di Bibenda che le Quattro Viti di Vitae, versatile negli abbinamenti gastronomici, che potete provare con una grigliata mista di pesce. Se siete degli appassionati esterofili, invece, andate senza indugio verso questo vino austriaco, il Burgenland Trocken Welschriesling di Zantho, dagli eleganti aromi minerali e di frutta gialla, che potete abbinare a tutto pasto. Cosa aspettate a tuffarvi in un mare di premi? Tannico curiosità: vi siete mai chiesti perché i vini bianchi devono essere serviti più freddi dei rossi? Dal momento che i bianchi hanno una buona acidità, servirli a temperature più basse tende a mitigarne l’impatto sul palato. In genere i bianchi si servono a partire dagli 8°C sino ai 12°C, in base alla struttura e all’evoluzione del prodotto.

Altre promo